rotate-mobile
Politica

Cstp, Vincenzo De Luca: "La regione non caccia un Euro"

Nel corso di una intervista televisiva il sindaco di Salerno ha criticato la regione Campania per aver destinato 200 milioni di Euro alla copertura del debito dell'EAV, trascurando il Cstp

Sulla questione del Cstp è intervenuto anche il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca in occasione dell'intervista televisiva rilasciata a Lira TV. Il sindaco di Salerno, così come fatto in precedenza dall'assessore comunale ai trasporti e alla mobilità Luca Cascone, ha criticato la regione Campania per aver deciso di utilizzare i fondi FAS, dopo l'ok da parte del governo, ma per coprire "i debiti dell'EAV, l'azienda di trasporto di Napoli. Per pagare i debiti dell'azienda vengono utilizzati fondi destinati a creare lavoro e che sarebbero destinati a tutte le province campane".

De Luca ha aggiunto: "Capisco che c'é un problema drammatico di debito, ci può stare una parziale utilizzazione di quei fondi - aggiunge - ma prendere tutti i 200 milioni è una cosa demenziale ed è un ulteriore delitto. In tutto questo, non trovano il tempo per pagare non i debiti della nostra azienda, il Cstp, ma semplicemente quello che devono all'azienda stessa e che è stato riconosciuto da una regolare sentenza. Si rischia di distruggere il Cstp e la regione non ha cacciato un Euro". Il sindaco di Salerno è intervenuto anche a proposito dello svincolo Aversana/aeroporto della tangenziale di Salerno, che sarà inaugurato sabato 30 giugno: "Intanto si apre una bretella di collegamento tra la tangenziale e l'aeroporto: sarebbe un'opera davvero importante se ci fosse l'aeroporto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cstp, Vincenzo De Luca: "La regione non caccia un Euro"

SalernoToday è in caricamento