menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Luca contro Pd e stampa: "I giornali sono buoni per incartare il pesce"

Il sindaco attacca il suo partito: "Mi vergogno di quello che sta succedendo nel Pd, che sembra un circo equestre. E' una buffonata quella che sta proponendo il partito in Campania"

Vincenzo De Luca contro tutti. Il sindaco di Salerno, in corsa per le primarie del Pd (se si faranno) dai microfoni di Liratv spara a zero sul  Partito Democratico e sulla stampa: "I giornali sono buoni solo per incartare il pesce", dice riferendosi a quei quotidiani che hanno riportato la notizia dei 6 milioni di euro che il Comune di Salerno spende per manifestazioni ed eventi. Un affondo non nuovo contro la carta stampata salernitana che, ieri pomeriggio, ha organizzato la festa dell'Ordine proprio all'interno del Salone dei Marmi a Palazzo di Città. Ma a finire nel mirino di De Luca è soprattutto il suo partito: "Mi vergogno di quello che sta succedendo nel Pd, che sembra un circo equestre. E’ una buffonata quella che sta proponendo il partito in Campania".

Per il sindaco "troppo spesso la politica si riduce a cialtroneria e farabuttismo e io mi vergogno e provo rabbia per quello che sta accadendo nel Pd. La mia dignità conta più dei partiti. E ora è sporcata da queste immagini di cialtroneria che stanno emergendo. Per questo, a Salerno, io mi sono sempre presentato con una mia lista di programma per non confondere la mia immagine con quella dei partiti". Di qui l'affondo contro la candidatura di Gennaro Migliore: "Dopo mesi di letargo, ora esce qualcuno, una buffonata. Per scegliere il segretario nazionale serviva il candidato unitario? No, si sono fatte le primarie. Allora cosa è cambiato? Quante stupidaggini, quanta ipocrisia che vedo in giro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento