rotate-mobile
Politica Nocera Superiore

Nocera Superiore: De Luca accolto da insulti e lanci di oggetti

De Luca, giunto a Nocera Superiore per supportare il candidato sindaco Bartolo Pagano, è stato accolto, oltre che da cittadini giunti all'incontro, anche da qualche contestatore che ha bersagliato il primo cittadino salernitano di insulti e di oggetti

Stamattina un gruppo di facinorosi ha accolto a Nocera Superiore il sindaco di Salerno. De Luca, infatti,  giunto nel comune dell'Agro per supportare Bartolo Pagano, candidato sindaco di Nocera Superiore, è stato accolto, oltre che da cittadini giunti all'incontro per discutere del programma elettorale di Pagano, anche da qualche sedicente tifoso della Nocerina che ha bersagliato il primo cittadino salernitano di insulti e di oggetti.

"Non voglio che la presenza di un gruppetto di tifosi, o sedicenti tali, spostino l'attenzione dell'incontro fondamentale che c'è stato stamane - ha commentato Pagano a margine della manifestazione - Un incontro che conferma l'importanza e la necessità della cooperazione con chi per anni ha ricoperto la carica di sindaco, con i risultati che tutti possiamo ammirare. Ritengo superfluo celebrare l'operato di De Luca - continua il candidato sindaco di Nocera Superiore - che è sotto gli occhi di tutti, e lo ringrazio per le parole spese a mio favore, per gli elogi personali e per l'entusiasmo e l'energia che mi hanno trasmesso la sua vicinanza, la sua approvazione al mio programma, la condivisione di quelle che ritengo priorità da affrontare: giovani e lavoro con la creazione di una cooperativa e di spazi aggregativi a loro destinati, l'interramento della linea ferroviaria a favore di una viabilità più scorrevole, l'importanza di una raccolta differenziata, primo esempio di civiltà".

Pagano ha poi concluso riportando le parole del sindaco di Salerno dopo i fatti del derby dello scorso inverno: "E, poi, voglio dire con grande chiarezza che Nocera è una città civilissima e che nessuno può permettersi di offenderla solo per colpa di un gruppo di scalmanati - cita Pagano - Nocera è una città sorella alla quale ci legano sentimenti di affetto. Lasciamo da parte le comunità e le loro storie, che sono un patrimonio del nostro paese. Considero inaccettabile il municipalismo e la volgarità di chi pretende di inventarsi conflitti che non ci sono. Per me chi è delinquente non ha colori politici né sportivi: è un delinquente e basta."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nocera Superiore: De Luca accolto da insulti e lanci di oggetti

SalernoToday è in caricamento