menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Luca sul Crescent: "L'unico ecomostro è la posizione di Italia Nostra"

Il sindaco e viceministro di Salerno su La Prova del Cuoco: "Un'immagine bella, una grande soddisfazione: alla faccia dei portaseccia, dei frustati e degli sfaccendati"

"Ieri ho sporto una denuncia alla Procura della Repubblica nei confronti di esponenti di comitati ed associazioni, che hanno avviato una campagna di aggressione ed intimidazione nei confronti di funzionari pubblici. L'ho fatto perché considero una intimidazione, una forma di concussione, fare pressione nei confronti di funzionari che devono esprime pareri sulla base della sentenza del Consiglio di Stato. Da questo momento metteremo un punto fermo. Quando si esagera bisogna reagire: per me ci sono gli estremi di un reato, vedremo cosa dirà la Procura". Queste le parole del sindaco e vice ministro Vincenzo De Luca, ospite a Lira Tv per l'appuntamento del venerdì.

"Non saremo più dei signori - ha sottolineato il sindaco - Si tratta di tre o quattro persone che non hanno nulla da fare dalla mattina alla sera e inondano siti e contrositi di informazioni false: ora si svolta. Riprendiamo in mano tutti gli atti falsi e le mistificazioni degli ultimi mesi, tra cui il fatto che il Crescent si trova sul letto del Fusandola. Hanno mentito e dovranno risponderne sul piano penale e sui danni arrecati. Mentre noi siamo impegnati a creare posti di lavoro, questi che sono l'espressione della sottocultura della mummificazione dell'Italia, fanno questo". Il sindaco, dunque, ha precisato come il Crescent "richiama le stesse proporzioni e gli stessi elementi architettonici del Comune:  visto dalla piazza risulta addirittura piccolo". Punta il dito contro "personaggi improvvisati" che definiscono il progetto di Bofill un ecomostro, quando secondo il Primo cittadino "l'unico ecomostro è la posizione di Italia Nostra". "Quando fu realizzato il Grand Hotel Salerno nessuno fiatò, nonostante si parlasse di un edificio importante che si è rivelato indispensabile per il turismo congressuale cittadino: come mai nessuno ebbe a che dire? Questo suscita dei sospetti".

Il sindaco, dunque, si aspetta una grande risposta dalla Salerno civile, "da parte di chi ha bisogno di lavorare  e non di fare chiacchiere al vento". Ancora circa il successo del collegamento della Prova del Cuoco all'Epifania ha commentato: "Un'immagine bella, una grande soddisfazione: alla faccia dei portaseccia, dei frustati e degli sfaccendati".  Intanto all'orizzonte, nuove opere: "Con i Fondi Europei intendiamo dar vita ad una spiaggia che da Santa Teresa vada fino a Pontecagnano. Entro il 20 gennaio consegnamo i lavori per la protezione del litorale da Mercatello a Marina d'Arechi per 15 milioni di euro e per la stessa data contiamo di finire il Campo Volpe".

Demoralizzato, invece, il sindaco sul fronte della politica nazionale: "Siamo di fronte ad un modo di governare indecente", ha ribadito De Luca che, inoltre, ha ironicamente rivolto i suoi complimenti al Ministro alle Infrastrutture Lupi: "L'aumento delle tariffe autostradali del 4% ed in alcuni casi del 7%: un regalo alle concessionarie autostradali, specie nell'area lombarda-milanese. Un nuovo successo, per Lupi, che si somma a tutti gli altri collezionati". Infine, rispetto alla presunta riduzione di tasse per i cittadini: "In realtà consentono ai Comuni di aumentare le aliquote per la Tasi: questi vanno ricoverati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento