menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centrale del Latte

Centrale del Latte

Vendita Centrale del Latte: il sindaco rassicura i lavoratori

Intanto la Cisl lancia l'allarme per Salerno Solidale: " I lavoratori solo da qualche giorno hanno ricevuto il pagamento dello stipendio di febbraio"

Ha rassicurato i  lavoratori della Centrale del Latte, stamattina, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Il primo cittadino, infatti, oggi ha incontrato dipendenti e sindacati, preoccupati per le sorti della vendita dell'azienda ai privati e per le ripercussioni che potrebbero esserci per il personale e i fornitori. 

De Luca, però, ha assicurato che sarà chiesto ad ogni candidato di garantire il massimo dei livelli occupazionali, in accordo con i sindacati. Lo stesso sindaco, del resto, in merito alla vendita della Centrale, aveva spiegato le ragioni della fretta per la vendita dell'azienda: il Comune mira a battere cassa prima dell'arrivo di una legge che imponga di cedere tutte le società partecipate, con un inevitabile calo del prezzo.

Intanto, sul fronte società partecipate, giunge un monito al sindaco dalla Cisl. " De Luca si sta preoccupando di vendere l'unica società pubblica che produce utili, ma si dimentica delle altre partecipate ed, in particolar modo, dei loro dipendenti. Il caso più eclatante è quello di Salerno Solidale, azienda pubblica impegnata sul fronte della fornitura di prestazioni sociali ad anziani e disabili, i cui lavoratori solo da qualche giorno hanno ricevuto il pagamento dello stipendio di febbraio - ha detto il segretario Cisl, Matteo Buono -  I dipendenti stanno vivendo un momento di grande preoccupazione ed è per questa ragione che abbiamo, in maniera ufficiale, invitato ad un confronto immediato il presidente Mena Arcieri".

"A metà aprile - annuncia, infine, Buono - verranno a scadenza numerosi Cda, con i relativi presidenti: la normativa attuale prevede che almeno la metà dei nuovi consigli di amministrazione siano composti da dirigenti comunali. Noi, come Cisl, chiediamo al sindaco di andare oltre e di affidare, per intero, ai dirigenti dell'amministrazione comunale la gestione dei Cda."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento