menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bonavitacola

Bonavitacola

De Luca indagato, caos alla Regione: lite Bonavitacola-Casillo

Intanto lunedì mattina il governatore sarà in aula, come chiesto da Forza Italia, per chiarire la sua posizione sull'inchiesta giudiziaria che lo coinvolge. In programma anche un vertice del Pd

Caos all’interno della maggioranza che sostiene la Giunta De Luca. Nel pomeriggio sarebbe esplosa una lite furibonda telefonica tra il vice presidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola e il capogruppo del Pd Mario Casillo, che, dopo l’inchiesta giudiziaria che ha travolto lo stesso De Luca, il suo ormai ex braccio destra Mastursi, il giudice Scognamiglio con il marito, ha chiesto che venga fatta chiarezza all’interno del Pd, soprattutto alla luce della mozione di sfiducia che il Movimento Cinque Stelle sta per presentare contro il governatore. E che avrà quasi sicuramente il sostegno di tutto il centrodestra

Ecco le dichiarazioni riportate dall’agenzia Dire: “Ne Mario - avrebbe detto Bonavitacola al telefono con il presidente dei consiglieri regionali dem - tu non puoi fare una cosa del genere a Enzo De Luca. Tu sei il capogruppo del Pd…”. E ancora: “Non puoi fare una cosa del genere con i Cinque Stelle che perseverano”.  Intanto la conferenza dei capigruppo del consiglio regionale della Campania ha accolto la richiesta del presidente del gruppo di Forza Italia, Armando Cesaro, di iscrivere all'ordine del giorno della seduta d'Aula di lunedì prossimo l'audizione del presidente De Luca sulla vicenda delle dimissioni di Mastursi. 

E sempre lunedì mattina è stata fissata una riunione dalla segreteria regionale del Pd alle 9 proprio sul caos nella maggioranza deluchiana. All'incontro saranno presenti i parlamentari campania e i consiglieri regionali. Oggi, comunque, a Roma si è svolto già un primo summit tra deputati e senatori.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento