menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Luca saluta i giovani del Forum, il messaggio in Comune

E in occasione della presentazione della stagione del Verdi: "Sconcertante che la Regione Campania abbia destinato 60 milioni di euro ad eventi culturali che non riguardano Salerno"

E' stato più volte interrotto da scroscianti applausi, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, in occasione del saluto al Forum dei Giovani presso Palazzo di Città, ieri mattina. Attenzione a mille, da parte dei ragazzi che hanno ascoltato gli obiettivi e le riflessioni del viceministro ai Trasporti. "In Italia si respira aria di sconfitta, di precarietà, ma se solo si decidesse di avere coraggio in politica, potremmo contare su risorse enormi: se c’è un filo rosso nel nostro Paese che non si è mai spezzato, è il filo del trasformismo", ha detto il sindaco.

Illustrando i punti di forza di Salerno, poi, il sindaco si è soffermato sul programma di trasformazione urbana della città che punta a diventare riferimento per la grande architettura contemporanea: "Bisogna fornire nuovi stimoli di modernità:  anche Mozart, ascoltato cento volte, stritola i perpendicoli”, ha aggiunto De Luca. Dopo aver ribadito la necessità di sburocratizzare il Paese per consentirgli di mettersi in gioco seriamente nel panorama europeo, il sindaco ha lanciato il suo messaggio di speranza ai ragazzi, ricordando un annedoto che gli fu raccontato da un generale italiano che era stato in un campo di concentramento tedesco: “Se poniamo in una catena di montaggio un tedesco ed un italiano, il primo produce 10 volte in più rispetto al secondo, ma se qualcosa nella catena si rompe, il primo è perduto, mentre l’italiano, con la sua creatività, provvede a tutto: basta acquisire maggiore disciplina e con la nostra inventiva, possiamo farcela”.

"Credo che sia francamente sconcertante quello che sta accadendo con i 60 milioni di euro di fondi europei che la Regione Campania ha destinato ad eventi culturali che non riguardano il comune di Salerno", ha, intanto, affermato nella conferenza stampa di presentazione del cartellone della Stagione di prosa del teatro municipale Giuseppe Verdi, il sindaco.

E, infine, sulla città turistica: "Quando nella primavera prossima sarà ultimata la stazione marittima - ha detto il Primo cittadino - saranno in tanti a capire quello che abbiamo fatto. Il prolungamento del molo Manfredi poi, consentirà a due grandi navi da crociera, parliamo di 5000 passeggeri ognuna, di poter attraccare nello scalo salernitano. Infine, il ripascimento della litoranea consentirà di ultimare l'opera di riqualificazio ne della costa". Nell'ultimo anno, del resto, i flussi crocieristici hanno consentito ad oltre 150 mila turisti di visitare la città capoluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento