menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Regione

Regione

Caso De Luca: consegnato il ricorso, sit-in di protesta dell'opposizione

Luigi Di Maio (M5S): "Se stamattina il Consiglio Regionale si riunisse, prenderebbe atto della sospensione di De Luca e, secondo la maggior parte della dottrina, si dovrebbe tornare a votare"

In mattinata i legali del presidente della Regione Campania De Luca hanno presentato il ricorso contro il decreto di sospensione firmato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi.  Nel ricorso si fa riferimento a due provvedimenti avversi alla legge Severino: l'ordinanza del 27 gennaio scorso emessa dalla Corte di Appello di Bari, con la quale si è stabilita la cessazione temporanea degli effetti della legge Severino a causa di legittimi dubbi di costituzionalità e la ordinanza del 25 giugno emessa dalla prima sezione del tribunale civile di Napoli, a favore del sindaco De Magistris. Chiesto, dunque, un provvedimento cautelare nelle more del pronunciamento della Corte Costituzionale che il 20 ottobre prossimo dovrà esprimersi sulla questione di legittimità delle Severino.

Di domenica, intanto, il rinvio del primo consiglio regionale previsto per oggi. "Se stamattina il Consiglio Regionale si riunisse, prenderebbe atto della sospensione di De Luca e, secondo la maggior parte della dottrina, si dovrebbe tornare a votare. Bisogna tornare a votare e chiedere a quei partiti che hanno fatto ferro e fuoco delle nostre istituzioni di non presentarsi più", lo ha detto su Sky TG24 il vicepresidente della Camera e esponente del M5S Luigi Di Maio, parlando dello slittamento del Consiglio Regionale e puntando il dito contro De Luca. Il centrodestra, intanto, ha tenuto un sit-in di protesta contro il rinvio della seduta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento