Democratici e progressisti per la provincia di Salerno: "La generosità salverà la Sinistra"

Scotto ha più volte riba-dito nel corso della stessa: "È la proiezione naturale della mia militanza, della mia storia, del percorso che oggi faccio in art. 1. È una bella avventura collettiva di tante donne e di tanti uomini, a partire dal nostro capolista Corrado Martinangelo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Presente alla conferenza stampa conclusiva dei Democratici e Progressisti per la provincia di Saler-no, tenutasi questo pomeriggio  presso “La  Madegra” a Salerno, anche Arturo Scotto, coordinatore nazionale MDP art. 1. Quest’ultimo, dapprima si è recato in mattinata presso la Stazione Marittima, unitamente ai candidati Martinangelo e Brini, per poi concludere questo piacevole tour tutto “saler-nitano” con un interessante intervento nel corso di detta conferenza: "Quella dei Democratici e Pro-gressisti è l'unica lista di sinistra nello schieramento di Vincenzo De Luca.” Scotto ha più volte riba-dito nel corso della stessa: "È la proiezione naturale della mia militanza, della mia storia, del percorso che oggi faccio in art. 1. È una bella avventura collettiva di tante donne e di tanti uomini, a partire dal nostro capolista Corrado Martinangelo, de Rosa che è il sindaco di Atrani, tante donne e tanti uomini che stanno battendosi a mani nude. C'è bisogno di una sinistra che combatti in autonomia anche nei confronti del partito democratico di Vincenzo De Luca, ma che abbia sempre lo sguardo largo e unitario, perché abbiamo di fronte una destra pericolosa, anti-meridionale. Della lista Demo-cratici e Progressisti della provincia di Salerno mi ha colpito la generosità, che è una cosa rara in poli-tica. La generosità è la molla principale al cambiamento. La politica talvolta è anche restituzione; non è solo avere, è anche dare, e i nove candidati e candidate di questa lista sono venuti per dare, non per ricevere. La generosità è quella che salverà la Sinistra.” Quanto al tema tanto caro dell’Agroalimentare, Scotto sottolinea che: "È un pezzo di PIL fondamentale nella nostra regione, un pezzo della rinascita dei nostri territori è passato innanzitutto da qui. Il fatto che non ci sia un Assessorato dedicato è come dire che un pezzo della produzione della nostra regione non ha rappre-sentanza. Io credo che occorra su questo terreno la battaglia che ha individuato Corrado Martinan-gelo, il nostro capolista, credo sia una battaglia giusta e sono convinto che il Presidente De Luca e tutta la coalizione di centro sinistra ascolteranno questa nostra rivendicazione". 

Torna su
SalernoToday è in caricamento