Politica

Treofan, Di Maio a Battipaglia incontra i lavoratori

Prima di lasciare lo stabilimento industriale, un anziano signore ha consegnato nelle mani del ministro degli Esteri una salvietta igienizzante per le mani che Di Maio ha apprezzato e subito usato

Ha fatto tappa a Battipaglia, Luigi Di Maio, oggi, per incontrare i dipendenti della Treofan, che, pochi giorni fa, è stata acquistata dal gruppo Jcoplastic della famiglia Foresti. Grazie a questa intesa, trovata al termine dell’ultima riunione tra le parti al Mise, è stata scongiurata la chiusura dell’azienda e tutelata l’occupazione di tutti i lavoratori.  Di Maio, che da ministro dello sviluppo economico si interessò della vertenza Treofan, ad accoglierlo, tra gli altri, il deputato Cosimo Adelizzi.

Parla Di Maio

"Ringrazio l'investitore e faccio i complimenti ai lavoratori perche' questa e' una battaglia vinta dai lavoratori e dai loro rappresentanti", ha esordito l'ex ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro. "C'era un'azienda che stava per chiudere, che volevano abbandonare a se stessa, lavoratori licenziati. Questi lavoratori si sono messi insieme, si sono fatti sentire, sono venuti al ministero dello Sviluppo Economico e hanno vinto in quindici mesi una battaglia, trovando un investitore del territorio che ha creduto in loro e sta credendo in loro. Questo e' un messaggio fondamentale per il lavoro che dovevano fare".  Parlando alle maestranze nel suo breve intervento, il titolare della Farnesina ha chiarito che "il rilancio passa anche per i contatti internazionali" e, perciò, "come ministro degli Esteri, per quanto qualcuno mi percepisca impegnato all'estero, in realtà, continuo a guardare al nostro territorio e, in particolare, quello più in difficoltà che è il Sud come l'oggetto di ogni politica che porto avanti". Tant'è che ricorda che "a fine marzo ci saranno 81 ministri degli Esteri in Campania per la coalizione anti-Isis a livello mondiale". Prima di lasciare lo stabilimento industriale, un anziano signore ha consegnato nelle mani del ministro degli Esteri una salvietta igienizzante per le mani che Di Maio ha apprezzato e subito usato.

L'accordo con il Pd 

Luigi Di Maio risponde con una battuta ai giornalisti che gli chiedono se alle regionali della Campania un accordo tra M5S e PD sia ancora possibile. "Non rispondo, perchè ho il privilegio di non essere più il capo politico" ha tagliato corto il ministro degli Esteri. Infine, selfie e saluti con gli operai.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treofan, Di Maio a Battipaglia incontra i lavoratori

SalernoToday è in caricamento