rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica Battipaglia

Elezioni a Battipaglia, Tozzi (FdI) non si ritira e presenta la terza lista

Il medico esponente del partito di Giorgia Meloni va avanti per la sua strada e non fa alcun passo indietro rispetto alla sua corsa verso il Comune

Si è tenuta mercoledì sera la conferenza stampa del candidato a sindaco di Fratelli d’Italia Ugo Tozzi. Un’occasione per ribadire non solo l’ufficialità della candidatura, messa in dubbio negli ultimi giorni da un accordo del centrodestra che purtroppo non è finora giunto, ma anche per presentare la terza lista che appoggerà il medico battipagliese.

La discesa in campo

“Siamo tutti candidati sindaci – ha affermato Tozzi – l’importante è che intorno a noi si raccolgano, e che lo stiano facendo si vede da stasera, le forze sane del centrodestra. A Battipaglia bisogna partire da una gestione ordinaria: strade, illuminazione, problemi sociali. Con noi ci sono tecnici che stanno studiando ogni materia, compreso amici che si occupano di ambiente. Qualcuno mi accusa di aver sbagliato alle scorse elezioni. Lo ammetto. Ma chi è che non sbaglia almeno una volta nella vita?”. La parola è poi passata a Cesare Mancusi, militante storico della destra battipagliese, che ha presentato con poche e sentite parole la lista “Battipaglia città Nostra”. Nel corso della mia lunga militanza a destra, a cominciare dal Msi, è cresciuto il senso civico. Così abbiamo deciso col mio gruppo di avvicinarci a chi credo possa davvero cambiare le cose”.

L'appello agli alleati 

Le altre due liste della coalizione sono Fratelli d’Italia e Tozzi sindaco. Il candidato sindaco, sollecitato dalla stampa, ha poi lanciato un appello al centrodestra. “La nostra porta è sempre aperta. Ma per noi che siamo partiti a marzo e che ci eravamo fermati per attendere l’accordo ora è troppo tardi per fare passi indietro. Speriamo sempre, però, che i veri militanti del centrodestra si uniscano a noi. Chi si sposta altrove non è credibile. Manca di coerenza”. 

Il caso ospedale 

Nel corso della conferenza è stata presentata la petizione per evitare la chiusura del reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Battipaglia. Dal 9 agosto la mancanza di personale ne determinerà la chiusura. “Il dottor Minervini me lo ha confermato con grande rammarico” ha precisato Tozzi. La petizione, rivolta anche al presidente della regione, oltre che ai vertici di Fratelli d’Italia perché facciano pressing per evitare la chiusura, e alla Direzione Stetegica Asl Salerno, sarà disponibile anche online.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Battipaglia, Tozzi (FdI) non si ritira e presenta la terza lista

SalernoToday è in caricamento