menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Visconti

Antonio Visconti

Elezioni comunali a Battipaglia, il centrosinistra candida a sindaco Antonio Visconti

Il presidente del Consorzio Asi è il nome che sarà sostenuto da Pd, Italia Viva, Psi, Campania Libera, Noi Campani, Udc, Centro Democratico, Liberali e Solidali, LAV – Lavoro Ambiente Vivibilità, Più Europa

Il centrosinistra presenta la candidatura a sindaco di Battipaglia di Antonio Visconti. L’appuntamento è per venerdì 5 marzo, alle 10, presso la Sala Mirto dell’Hotel Commercio La candidatura scaturisce dal tavolo politico-programmatico locale del centrosinistra, riunitosi in più riprese e che ha trovato la sintesi in grado di raggiungere i traguardi politici e di programma, nella figura del commercialista e presidente del Consorzio Asi

La coalizione 

Diversi sono i partiti politici e le sigle che sosterranno la candidatura di Visconti "riconoscendo in lui una "figura dotata del profilo umano e politico e delle competenze tecniche necessari a ridare serenità e slancio alla città di Battipaglia nel prossimo quinquennio". Prenderanno parte alla presentazione i rappresentati dei movimenti: Pd, Italia Viva, Psi, Campania Libera, Noi Campani, Udc, Centro Democratico, Liberali e Solidali, LAV – Lavoro Ambiente Vivibilità, Più Europa.  Nel corso della conferenza stampa il candidato sindaco si presenterà alla stampa e alla comunità battipagliese illustrando i programmi e i progetti posti alla base della scelta dell’impegno elettorale. 

La discesa in campo: 

“Il mio costante impegno civico e l’attaccamento alla mia Battipaglia, nella quale sono nato, dove vivo e lavoro, dove ho la mia famiglia, dove ho tutti i miei affetti, mi hanno imposto il dovere morale e civico, oltre che l’onore, di accettare la candidatura per mettermi al servizio della mia comunità. Da Presidente dell’Asi ho potuto constatare e rendermi conto che Battipaglia è una città dalla fondamentale funzione economica, logistica, industriale, agricola, sociale ma soprattutto umana. Lo sappiamo tutti e lo sentiamo ripetere continuamente, ma negli ultimi 30 anni, quelli successivi al decennio splendente della città dei 100 Comuni, tante opportunità sono state perse e si è innescato un declino economico, ma soprattutto uno smarrimento sociale e culturale che è sotto gli occhi di tutti. Nei prossimi anni saremo impegnati in una fase di rinascita…. e ciò che non mancherà saranno le risorse messe a disposizione della Ue. Occorrerà, quindi, affrontare questi anni con le giuste scelte strategiche e con la necessaria competenza tecnica, per costruire una nuova Battipaglia. È per questo che abbiamo a cuore l’impegno di creare una nuova classe dirigente competente, esperta e appassionata che sappia proiettare la città in un futuro degno del proprio passato. I cittadini battipagliesi vivono da anni un malessere generale, hanno perso fiducia nelle istituzioni e nella politica. Vogliamo – tutti insieme - restituire a questa città quello che lei ha dato a noi e ai nostri genitori, ho una visione chiara fondata su elementi e progetti già definiti e solo da attuare.  Questa città e i suoi cittadini meritano un altro futuro. Penso alla storia di prosperità e dinamismo che un tempo abitava questa città. Dobbiamo – insieme - riscrivere quella storia, una bella storia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento