Elezioni comunali a Pagani, Gambino si candida a sindaco: lo stop del centrodestra

L’ex primo cittadino ed attuale consigliere regionale di Direzione Italia (il partito di Raffaele Fitto) lo ha annunciato nel corso dell’ultima riunione della coalizione

Gambino

Alberico Gambino si ricandida a sindaco di Pagani. L’ex primo cittadino ed attuale consigliere regionale di Direzione Italia (il partito di Raffaele Fitto) lo ha annunciato nel corso dell’ultima riunione del centrodestra locale. Ma dai principali partiti della coalizione, Forza Italia e Fratelli d’Italia, è arrivato un drastico stop. Aperture solo da Lega e Udc.

Le reazioni

Tranchant il commissario cittadino e deputato di Forza Italia Marzia Ferraioli: “Prendiamo atto che la scelta del profilo del prossimo sindaco sia nata ancor prima dell’ avvio di una discussione, tema su tema, degli argomenti da portare in campagna elettorale e sul progetto da dare alla città. La candidatura di Gambino è stata avanzata e condivisa ieri sera, al tavolo del centrodestra, da Lega, Udc e Direzione Italia, ma non anche da Forza Italia, che, pur rispettosa del nome e della scelta degli altri partiti, continuerà a lavorare per il rinnovamento di una amministrazione comunale, che pervicacemente si vuole ancora affidare ad una consueta e ristretta cerchia di nomi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla stessa linea il dirigente provinciale di Fratelli d’Italia Massimo D’Onofrio: “Onde evitare equivoci tra i nostri elettori e nel rispetto di quanto stabilito nelle varie riunioni tengo a precisare che Fratelli d’Italia non ha manifestato nessun appoggio a chicchessia ed è in attesa di un confronto con gli alleati per decidere in modo collegiale. Una delle regole che si erano decise nei rapporti “dialettici” con gli alleati era quella di evitare personalismi e fughe in avanti. Non abbiamo avuto neanche modo di poterci esprimere su questa ipotesi perché la apprendiamo dalla stampa e mai ci è stata sottoposta ufficialmente. Pertanto non ci riteniamo impegnati su nessuna candidatura per la cui decisione attendiamo il confronto con i partner della colazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Regionali 2020, plebiscito per De Luca in Campania: i risultati definitivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento