Politica

Elezioni comunali 2021, primo summit del centrodestra a Salerno

Tre i nodi da sciogliere: la strategia politica da adottare nei prossimi mesi; il programma elettorale da elaborare insieme e il criterio di selezione del candidato sindaco

Prima riunione del centrodestra in vista delle elezioni comunali a Salerno. Il summit è stato convocato, su iniziativa del coordinatore cittadino della Lega Rosario Peduto e del dirigente Enzo Musto, all’interno della federazione provinciale del partito di Matteo Salvini, in Piazza XXIV Maggio.

I partecipanti

Presenti i rappresentanti delle forze politiche e civiche di centrodestra. Per Forza Italia c’erano Roberto Celano e Gaetano Amatruda; per Fratelli d’Italia il vice commissario provinciale Gherardo Marenghi; per la Lega, oltre a Peduto e Musto, il consigliere comunale Dante Santoro; per l’associazione civica “La Nostra Libertà” il capogruppo al Comune Antonio Cammarota; il consigliere comunale Ciro Russomando e Pia Napoli

Il confronto 

Al centro del dibattito, il percorso da avviare per provare ad avviare un discorso unitario in vista delle elezioni del prossimo mese di maggio. Tre i nodi da sciogliere: la strategia politica da adottare nei prossimi mesi; il programma elettorale da elaborare insieme e il criterio di selezione del candidato sindaco. Il clima – trapela dal vertice – era “cordiale e collaborativo” ma la strada è ancora lunga e in salita. L’obiettivo, comunque, è quello di evitare la spaccatura di cinque anni fa. Anche perché nei capoluoghi di regione, i leader nazionali stanno già lavorando per siglare accordi unitari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2021, primo summit del centrodestra a Salerno

SalernoToday è in caricamento