Elezioni a Pontecagnano Faiano, Mazza e Pastore firmano il "Contratto per una Città Unita"

A determinare l'intesa tra i due giovani aspiranti sindaci è stato il passo indietro di Ernesto Sica. Il Movimento Libero entra ufficialmente a far parte della coalizione di centrodestra

Angelo Mazza

Si rafforza la coalizione di centrodestra in vista del ballottaggio di domenica 24 giugno a Pontecagnano Faiano. Il candidato sindaco civico del “Movimento LiberoAngelo Mazza è entrato a far parte della squadra che sostiene la candidatura di Francesco Pastore, il quale può contare già sul supporto di tutti i partiti del centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Udc) e di altre liste e movimenti civici.  

Il retroscena

A favorire l’intesa tra Mazza e Pastore è stato il passo indietro di Ernesto Sica, che, dopo essere arrivato secondo nella lista della Lega, ha annunciato che, qualora venisse eletto, rassegnerà le dimissioni da consigliere comunale per lasciare piena libertà di azione a Pastore.

I commenti

Mazza, che lo scorso 10 giugno ha raccolto l’8% dei consensi, spiega: “Con la fuoriuscita di Sica diamo corso ad una nuova fase di governo del territorio che non ha precedenti, con una nuova guida ed una impostazione politico-amministrativa congiunta. Ci accomuna la volontà di dare una svolta vera a questa città e Francesco, per competenze ed esperienza, rappresenta la migliore alternativa possibile su cui contare per poter dare corpo ed attuazione al nostro programma e difendere l’autonomia di questa città. Lo abbiamo chiamato Contratto per una Città unità a sottolineare la forte intesa sui programmi che deve necessariamente unire e non dividere. Ecco perché ci impegneremo, da ambo le parti, affinché si rispettino le condizioni di governo e di indirizzo”.

Soddisfatto Pastore: “L’intesa è stata raggiunta sulla base di un contratto che sintetizza le priorità programmatiche di intervento e rappresenta il punto di partenza per il nuovo governo della città.  Mi preme ringraziare tutte le forze della mia coalizione che, con grande maturità, hanno saputo superare i personalismi per far prevalere il bene comune. Cammineremo insieme perché entrambe le parti hanno a cuore la crescita e l’autonomia di Pontecagnano Faiano ed intendono difenderla da chi vuole renderla subalterna, da chi è troppo miope per non ritenerla il fulcro centrale di un’azione di governo in sinergia con gli altri Comuni”.

Il contratto

Ecco i punti di intesa programmatica tra Pastore e il Movimento Libero: una Città normale e servizi essenziali garantiti;  una Città verde grazie ad azioni di bonifica e risanamento di aree di degrado urbano ed il progetto dei giardini verticali;  una Città sicura con il potenziamento dei controlli sul territorio; politiche giovanili; sostegno e politiche di rilancio del commercio. Domani alle 10:30 il contratto verrà sottoscritto presso il “Cin Cin Bar” in Piazza Sabbato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento