menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto ironico sul passo indietro di Bisogno

Il manifesto ironico sul passo indietro di Bisogno

Elezioni a Pontecagnano: Bisogno sostiene Lanzara, ma il web si scatena

L'imprenditore, che aveva criticato il Pd, sosterrà il capogruppo uscente dei democratici. La coalizione di centrosinistra, comunque, resta divisa: Leu in campo con Francesco Longo

Come ampiamente annunciato nei giorni scorsi l’imprenditore Giuseppe Bisogno ha annunciato il ritiro della sua candidatura a sindaco di Pontecagnano Faiano e il suo sostegno al Partito Democratico che ha scelto di puntare, ancora una volta, sul capogruppo uscente Giuseppe Lanzara.

L’annuncio

Nel corso di una conferenza stampa Bisogno ha spiegato: “Il mio non è un passo indietro, ma un passo aventi per determinare scelte giuste per Pontecagnano Faiano”.  Lui, tra l’altro, era già in campo con tre liste civiche. “Il progetto ambizioso a cui mi sono dedicato ha bisogno di un governo cittadino forte e stabile e per non posso non accettare l’invito di Lanzara sperando di creare una sintesi ed una proposta che rimetta al centro Pontecagnano Faiano”. Una scelta, la sua, da cui prendono le distanze i suoi ex sostenitori ossia i membri di Movimento Libero e Città Protagonista.

La curiosità

Ma è bastata la conferenza stampa dello stesso Bisogno per scatenare l’ironia sul web (vedi immagine del manifesto dell’articolo) nei confronti dell’imprenditore di Pontecagnano Faiano che, appena due settimane fa, aveva attaccato il Pd e il candidato Lanzara che, invece, adesso ha deciso di supportare alle elezioni comunali.

Gli avversari

In campo con il centrodestra unito (Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, Noi con l'Italia-Udc e movimenti civici) c'è il giovane assessore uscente Francesco Pastore, mentre Liberi e Uguali schiera Francesco Longo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento