rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica Pontecagnano Faiano

Pontecagnano, probabile intesa Bisogno-centrodestra: Si-M5S-Possibile all'attacco

A commentare le “prove d’intesa” fra il polo civico e la coalizione di centrodestra gli esponenti del terzo raggruppamento in campo: Sinistra Italiana-M5S-Possibile

“La storia, anche quella recente, ci insegna che i voti in politica non si sommano”. Non è passato inosservato l’incontro fra il candidato sindaco civico Giuseppe Bisogno ed i partiti del centrodestra cittadino in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera a Pontecagnano Faiano. A commentare le “prove d’intesa” fra il polo civico e la coalizione di centrodestra gli esponenti del terzo raggruppamento in campo: Sinistra Italiana-M5S-Possibile.

Movimento Cinque Stelle

“Puoi mettere insieme anche 10  liste ma se i cittadini non capiscono chi sei e cosa vuoi allora il progetto politico è debole e sei destinato a risultare perdente” spiega Matteo Zoccoli del Movimento Cinque Stelle. “Come M5S – spiega - abbiamo scelto un percorso terzo senza tradire i nostri valori, a differenza di tanti civici non ci vergogniamo del partito a cui facciamo riferimento e men che mai abbiamo bisogno di camuffarci da civici per attrarre più elettori. Queste notizie di intesa tra le civiche di Bisogno ed il centro destra ci fanno capire quanto sia debole il suo progetto. Noi con SI e Possibile puntiamo ad un percorso politico e non ad un progetto elettorale che dal giorno dopo le elezioni vedrà inesorabilmente la sua fine”.

Possibile

“Siamo una forza di sinistra – aggiunge Alfredo Garofalo di Possibile - che da tre anni ha intrapreso un percorso politico chiaro e coerente che ha l’ambizione di guardare oltre la scadenza elettorale. I progetti di corto respiro che guardano solo al voto non ci interessano. Pensare di vincere sempre all’ultimo minuto non funziona più. Le persone sono stufe di calcoli elettorali, chiedono invece ascolto e partecipazione. Per questo intendiamo porci di fronte ai cittadini in maniera trasparente, animati dalla passione per la politica e da una visione della città differente che metta al centro i bisogni delle persone”.

Sinistra Italiana

“La scelta di non aderire alla coalizione civica di Giuseppe Bisogno – conclude Federico Marra di Sinistra Italiana - si è basata sulla convinzione che il civismo ha una basa sostanziale di destra e i fatti lo hanno confermato. E questo vale anche per la coalizione che sostiene l'attuale amministrazione. Il nostro percorso è e rimane all'interno di un partito di sinistra chiaramente identificabile condividendolo da anni con altre forze politiche altrettanto identificabili , M5S e Possibile. Ad oggi questa sarà l'unica e sola vera novità  e alternativa sullo scenario politico di Pontecagnano Faiano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecagnano, probabile intesa Bisogno-centrodestra: Si-M5S-Possibile all'attacco

SalernoToday è in caricamento