Elezioni a Pontecagnano, Bisogno pronto al passo indietro: l'appello di Lanzara

Ultime ore di trattative tra il candidato sindaco del Pd e l'imprenditore edile. Il centrodestra unito è già in campagna elettorale a sostegno di Francesco Pastore

Giuseppe Bisogno

Possibile colpo di scena in vista delle elezioni comunali di Pontecagnano Faiano. La campagna elettorale dell’imprenditore Giuseppe Bisogno sta per concludersi: entro la fine della settimana il candidato sindaco che, appena qualche settimana fa, aveva inaugurato il suo comitato elettorale, con un intervento durissimo nei confronti di tutti gli altri competitor, a cominciare dal candidato del Pd Giuseppe Lanzara, adesso sarebbe sul punto di fare un passo indietro. Secondo indiscrezioni che, in queste ore, circolano con molta insistenza, Bisogno avrebbe raggiunto un’intesa politica e programmatica proprio con Lanzara. Una mossa politica che ha l’obiettivo di ricompattare il fronte del centrosinistra.

L'appello

A sollecitare l'intesa è stato Lanzara:

"Dopo una seria discussione con gli amici e cittadini che sostengono la mia candidatura, ho avvertito l’esigenza di rivolgere un sincero invito Giuseppe Bisogno, ispiratore del progetto “per la Città Pubblica”, e a quanti hanno inteso condividerlo, ad avviare un approfondimento di riflessione in merito al futuro della nostra Comunità. La sua idea di dibattito sui temi e non sulle strategie ci accomuna e, pertanto, ritengo che sia doveroso compiere un ulteriore tentativo - scevro da pregiudizi e decisioni preconfezionate - realmente rivolto all’unità del centrosinistra, attraverso la formulazione di una proposta condivisa, seria e realmente alternativa all’attuale amministrazione di centrodestra che, attraverso la candidatura di Pastore, simula un maldestro tentativo di rinnovamento, riproponendosi in tutte le sue disarmonie di questi anni. Il mio appello tiene conto anche del fatto che la proposta politica del progetto “per la Città Pubblica” è assolutamente compatibile con l’idea di “una Città per Tutti” che abbiamo e che siamo sicuri di poter rafforzare e realizzare con il confronto chiesto a Peppe. Siamo convinti, infatti, che da un tavolo comune di lavoro che condivida questi obiettivi, possano derivare le giuste sinergie per liberare la nostra città dal malgoverno che l’ha tormentata da troppi anni e che l’ha relegata a fanalino di coda della provincia di Salerno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento