rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Elezioni provinciali a Salerno, Dante Santoro (Lega): "Ecco perchè non mi ricandido"

Resterà, dunque, consigliere comunale a Palazzo di Città e coordinatore cittadino del partito di Matteo Salvini

Nel primo giorno di presentazione delle liste (il termine scade domani alle 12) per le elezioni provinciali di Salerno, il consigliere uscente della Lega Dante Santoro annuncia il suo passo indietro: non si ricandiderà al consiglio di Palazzo Sant'Agostino. Resterà, dunque, consigliere comunale a Palazzo di Città e coordinatore cittadino del partito di Matteo Salvini. 

L’annuncio di Santoro:

“Ho deciso di non ricandidarmi al Consiglio Provinciale, ho dato il massimo, denunciando cosa non andava, risolvendo problemi ed offrendo le mie idee ed energie per il territorio, ma ora tocca ad altri. Con il progetto Provincia d'Amare ho promosso più di cento Comuni della nostra Provincia, la più bella d'Italia. E' stato un onore rappresentare la Provincia di Salerno, adesso è il momento di lasciare spazio ad altri. Devo dedicarmi come Consigliere Comunale d'opposizione alle prossime battaglie necessarie per liberare la città di Salerno dalla malapolitica e dal malaffare. Grazie a chi mi ha dato fiducia e rinnovato stima anche in questo percorso, in bocca al lupo a chi vorrà rappresentare un'idea diversa e libera di politica del territorio alle prossime elezioni provinciali”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni provinciali a Salerno, Dante Santoro (Lega): "Ecco perchè non mi ricandido"

SalernoToday è in caricamento