Politica

Elezioni a Salerno, Santoro (Lega): "Appoggio Cammarota sindaco". E lui lo ringrazia

Salta l'intesa regionale raggiunta nei mesi scorsi che prevedeva l'assegnazione di candidati sindaci unitari per Salerno, Benevento e Caserta

Rischia di saltare l’intesa a livello regionale raggiunta, lo scorso lunedì, tra i vertici del centrodestra. L’accordo, seppur ufficioso, prevedeva la disponibilità ad andare uniti su Michele Sarno a Salerno (indicato da Fratelli d’Italia), Gianpiero Zinzi a Caserta (indicato dalla Lega) e anche su Benevento, dove i partiti di Meloni e Salvini erano pronti a convergere su un nome indicato da Forza Italia. 

La mossa a sorpresa

Con un post pubblicato sulla pagina Facebook, a far saltare di fatto l’intesa regionale è il consigliere comunale leghista (ex Dema) Dante Santoro che prima fa una premessa: “Sarò il primo cittadino pur non essendo primo cittadino. Sarò il primo cittadino a fare battaglie giuste, come sempre in questi anni. Sarò il primo cittadino ad impegnarmi per trasformare le idee giuste per la mia città in realtà. Sarò il primo cittadino a portare avanti le iniziative realizzate in questi anni, da fiato sul collo agli ambulatori sociali nei quartieri. Sarò il primo cittadino a metterci la faccia pur non essendo primo cittadino, perché non mi candiderò sindaco di Salerno e faccio un passo indietro (ringraziando i tanti che hanno proposto il mio nome in questi mesi) per farne cento avanti: unire per la prima volta nella storia di Salerno il fronte di chi si è opposto veramente al sistema messo in piedi dall’amministrazione delle vergogne di questi ultimi anni. In tante battaglie fatte in questi anni, nelle circa 700 missioni compiute ho avuto spesso supporto da tanti cittadini e da alcuni colleghi nelle istituzioni”. Poi, il giovane salviniano annuncia il sostegno alla candidatura a sindaco di Antonio Cammarota: “Uno su tutti è stato Antonio Cammarota, che da collega consigliere in questi anni ha dato manforte e supporto a tanti traguardi ottenuti tra i banchi dell’opposizione. Antonio ha deciso di candidarsi sindaco da civico, lo ha fatto già da mesi e così come siamo stati uniti nell’opposizione, dobbiamo essere uniti nella battaglia per cambiare la storia di questa città”.

I ringraziamenti di Cammarota:

Riconosco a Dante Santoro forza politica per il coraggio di osare e quindi per la libertà. E l’amore per questa città vuole coraggio e forza. E libertà. Alea iacta est. Ora costruiamo insieme, e con tutti, la nuova Salerno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Salerno, Santoro (Lega): "Appoggio Cammarota sindaco". E lui lo ringrazia

SalernoToday è in caricamento