Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Elezioni 2021, Forte e Bassano (Salerno di Tutti) aprono il comitato elettorale

La sede scelta è per loro assolutamente emblematica: via dei Greci, nel quartiere Fratte, è il cuore di una battaglia che da troppi anni li vede attivi, da cittadini e rappresentanti dell'Associazione "Salute e Vita", prima ancora che da candidati, contro l'inquinamento atmosferico nella Valle dell'Irno

Nella giornata di domenica 19 settembre, dalle 11.30, in via dei Greci 150, verrà inaugurata la sede del comitato elettorale di Lorenzo Forte, candidato al Consiglio Comunale nella lista "Salerno di Tutti" e di Nadia Bassano, altra candidata al Consiglio Comunale in questa lista composta da 19 donne e 13 uomini, insieme al candidato sindaco Gianpaolo Lambiase

La location 

La sede scelta è per loro assolutamente emblematica: via dei Greci, nel quartiere Fratte, è il cuore di una battaglia che da troppi anni li vede attivi, da cittadini e rappresentanti dell'Associazione "Salute e Vita", prima ancora che da candidati, contro l'inquinamento atmosferico nella Valle dell'Irno. Di qui l’invito alla popolazione a partecipare: sarà l'occasione per parlare dello stato attuale dell'annosa questione delle Fonderie Pisano e di quali saranno le prossime azioni che saranno messe in campo per chiudere immediatamente quello che definiscono il “mostro di Fratte” e “restituire il diritto alla salute e alla vita ai cittadini ed ai lavoratori”.

Il programma

"Salerno di Tutti" ha le idee chiare, riportate esplicitamente nel programma elettorale: "Sospendere immediatamente l'attività delle Fonderie Pisano e favorirne la ricollocazione sicura in siti industriali e non residenziali, garantendo i diritti dei lavoratori; portare avanti in tutte le sedi istituzionali la battaglia - che riguarda il diritto alla vita, alla salute ed al lavoro di un'importante fascia della popolazione salernitana - condotta ormai da vent'anni dall’Associazione Salute e Vita, al fianco della quale si intende lavorare per raggiungere l’obiettivo comune della delocalizzazione della fabbrica e della bonifica delle aree inquinate. Le segnalazioni ed i dati riguardanti le esalazioni e le immissioni inquinanti provenienti dalle Fonderie Pisano sono allarmanti e la pluriennale inerzia dell'Amministrazione comunale uscente evidenzia in realtà una surrettizia presa di posizione: la tutela degli interessi economici di pochi a discapito della salute di molti. Le battaglie decennali dell’Associazione Salute e Vita, che hanno coinvolto centinaia di cittadini, dimostrano che tutto ciò è umanamente ed eticamente non più tollerabile".

Dati allarmanti che – viene denunciato – “sono stati confermati dalla relazione finale dello studio epidemiologico trasversale Spes, da cui sono emerse evidenze scientifiche gravissime. Ed è anche per questo che mi candido. Per proteggere Salerno e, con i salernitani, contribuire a ridare speranze alle nuove generazioni. Vogliamo ripristinare un senso di comunità di una città depredata, negli anni, della sua identità. Questa città merita di crescere nella qualità della vita, nei servizi e nelle prospettive a breve e a lungo termine, nelle possibilità offerte ai giovani e ai meno giovani. Perché Salerno non è di pochi, perché Salerno "è di tutti"!”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2021, Forte e Bassano (Salerno di Tutti) aprono il comitato elettorale

SalernoToday è in caricamento