Politica

Elezioni comunali a Salerno: Pierro vede Salvini, Musto tifa Sarno sindaco

Il partito leghista è intenzionato a presentare il proprio simbolo nel capoluogo, ma anche nelle città di Battipaglia ed Eboli

Colloquio tra Matteo Salvini e il consigliere regionale della Campania ma anche segretario provinciale della Lega di Salerno Attilio Pierro. Al centro dell’incontro, le prossime elezioni amministrative (la Lega è alla ricerca dei candidati migliori e che garantiscano l’unità del centrodestra). Salvini e Pierro hanno parlato anche di rifiuti, riaperture, sostegno a famiglie e imprese. Lo rende noto la Lega. Al termine dell’incontro Pierro ha anche confermato la volontà di presentare il simbolo della Lega in tutti e tre i comuni della provincia di Salerno con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti: Salerno, Battipaglia ed Eboli.

L'assist a Sarno

Intanto, il dirigente cittadino Vincenzo Musto invita il partito ad avviare un confronto con il candidato sindaco civico Michele Sarno: "In merito ai continui ed inutili tavoli che si stanno organizzando da mesi per decidere il candidato sindaco di questo famoso centrodestra unito, ritengo che sia arrivato il momento di porre fine a tutti questi giochetti da battaglia navale e finalmente riunire tutte le forze civiche e politiche per indicare un solo nome senza pensare ai propri obiettivi personali. Non ci prendiamo in giro e non creiamo ancora più confusione nell’ elettorato. Ora abbiamo la possibilità di giocarci fino in fondo la partita elettorale dopo tanti anni di strapotere deluchiano. E credo che, senza giri di parole e con l’onesta e la sincerità che mi contraddistingue, la candidatura a sindaco del presidente emerito della Camera Penale, l’Avvocato Michele Sarno, possa riunire tutti coloro che si riconoscono nei valori e nelle idee del centrodestra e non solo. Sono mesi ormai che indico questo nome anche ai vertici del mio partito. Senza nulla togliere al caro amico Dante Santoro, che è una figura di spicco della Lega a Salerno, penso che sarebbe opportuno affiancare l’avvocato Sarno in questa battaglia, visto che, al contrario di altri, sta già raccogliendo numerose adesioni sia civiche che politiche al suo progetto alternativo al centrosinistra. Al mio partito e a Dante dico: confrontiamoci lealmente con Sarno e partiamo, perché la campagna elettorale è lunga e difficile e non possiamo rimanere indietro rispetto agli altri. In ballo – conclude Musto – c’è il futuro di Salerno e sinceramente continuare ad aspettare le scelte di vecchi tromboni oppure di novizi della politica non ci porterà ad avere i risultati che tutti noi auspichiamo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali a Salerno: Pierro vede Salvini, Musto tifa Sarno sindaco

SalernoToday è in caricamento