Elezioni comunali 2012 Nocera Inferiore, Luigi Cremone a Fosso Imperatore

Nota stampa del candidato di centro destra alle comunali di Nocera Inferiore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il lungo viaggio di Luigi Cremone attraverso la città di Nocera Inferiore ha fatto tappa in questi giorni a Fosso Imperatore. Il candidato civico al ruolo di Sindaco ha toccato con mano la situazione in cui si trova l'area industriale, che rappresenta per la città un volano di crescita economica ed occupazionale le cui potenzialità non sono state ancora espresse a pieno. "Ho trovato realtà imprenditoriali vivaci, gestite da imprenditori con straordinarie capacità. - dichiara Cremone - A loro il Comune dovrà dare il massimo sostegno perché, supportati nella crescita, rappresentano la più valida risposta alla fame di lavoro che c'è nella nostra città". Alle criticità rilevate, Cremone ha rilanciato con una serie di proposte.

luigi cremone-3

Una delle prime è la creazione di un tavolo di concertazione con le imprese presenti a Fosso Imperatore, al quale sarà presente anche il Sindaco, nella veste di garante dell'attenzione dell'Ente e della sua opera di costante supporto al settore produttivo. Lo scopo del tavolo sarà quello di rilanciare Fosso Imperatore, fino a renderlo un polo d'eccellenza industriale. Il comune si attiverà inoltre per la fornitura di maggiori servizi, come ad esempio il Centro Servizi Digitali alle Imprese e agli Enti Locali, già finanziato. Servizi che non avranno i tempi lunghi della burocrazia, che dovrà essere ridotta, ma i tempi veloci dell'imprenditoria, in modo da consentire alle imprese di essere competitive sui mercati, fattore importantissimo nell'attuale fase di crisi finanziaria.

Tempi più veloci anche per l'allargamento dell'area industriale, già approvato dalla Commissione Urbanistica Comunale. Attenzione anche alla sicurezza, alla pulizia ed alla manutenzione dell'area, oggi inesistente, per le quali s'ipotizza, assieme ad altri servizi d'area, l'affidamento diretto alle aziende della zona o alle organizzazioni di cui fanno parte, in cambio di agevolazioni fiscali.

"Il settore produttivo dovrà essere riportato agli antichi splendori. A quel passato nel quale Nocera faceva del comprensorio di Salerno la terza realtà produttiva di tutta Italia, e la nostra era una città che dava lavoro a tutti i suoi figli ed attirava lavoratori da tutto il centro-sud".

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento