rotate-mobile
Elezioni Pontecagnano Faiano

Elezioni amministrative 2013 a Pontecagnano, Anastasio è il candidato FdI

Il consigliere provinciale ha ricevuto il "placet" di Zara e Cirielli ed è ora ufficialmente in corsa per la carica di sindaco della città picentina

A Pontecagnano Faiano c'è un nuovo candidato sindaco e non è certamente (tranne che a livello cronologico) l'ultimo arrivato: Antonio Anastasio è ufficialmente il candidato di Fratelli d'Italia. L'ufficializzazione è giunta nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la segreteria politica sita in corso Italia, a Pontecagnano Faiano. Anastasio, emozionatissimo, ha illustrato ai presenti il suo programma per la città, per la quale scende in campo "a testa alta". Dieci punti, tra i quali spiccano in primis aeroporto, agricoltura, fascia costiera, turismo e lavoro. Consigliere provinciale di lungo corso, Anastasio è attualmente capogruppo di Fratelli d'Italia - principe Arechi a palazzo Sant'Agostino, dove è stato eletto l'ultima volta nel 2009 con Adc - Pionati.

A sostenere Antonio Anastasio, oltre a Fratelli d'Italia, saranno La Destra (coordinata a livello cittadino da Umberto Lardieri) e la lista civica "Ponte Nostro", riproposizione di una "vecchia" lista civica degli anni Settanta. Tuttavia, non è escluso che l'alleanza possa "allargarsi" ad altre liste o partiti. Di certo la candidatura di Antonio Anastasio "spacca" l'elettorato di centro destra e va nella direzione, già tracciata, del "divorzio politico" tra Pdl e Fratelli d'Italia. Tra l'altro, sul centro destra "pesa" anche l'incognita del simbolo Pdl, non ancora assegnato per le prossime elezioni comunali.

Alla conferenza stampa erano presenti due importanti esponenti del partito Fratelli d'Italia, ossia Fernando Zara (presidente del consiglio provinciale) e il deputato Fdi ed ex presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli. Il deputato ha escluso qualunque ipotesi di primarie del centro destra ed ha criticato il sindaco uscente Ernesto Sica.

Antonio Anastasio, sin dal 2009, si è sempre collocato "all'opposizione" dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Sica. I "dissapori" con il sindaco di Pontecagnano Faiano iniziarono proprio all'indomani delle elezioni provinciali del maggio 2009: Sica si candidò con il Pdl mentre Anastasio si candidò con l'Adc - Pionati. Entrambi vennero eletti al consiglio provinciale ma, in seguito, l'allora assessore comunale all'ecologia Anastasio venne "messo alla porta" ed uscì dalla giunta comunale. Da allora, Anastasio si è allontanato politicamente dal sindaco Sica, con il quale era stato invece alleato nelle comunali del 2008.

Questi, quindi, i candidati sindaco a Pontecagnano Faiano in occasione delle elezioni amministrative di maggio: Giuseppe Lanzara (centro sinistra), Giuliana Moscati (Movimento Cinque Stelle), Ernesto Sica (sindaco uscente, partito non ancora definito), Antonio Anastasio (Fratelli d'Italia, La Destra e Ponte Nostro), Francesco Vicedomini (GAP, gruppo autonomo picentino) e Agata Bisogno (Uomini liberi per Pontecagnano Faiano e Giovani impegnati per la città). Non ancora ufficializzata la candidatura di Lucia Zoccoli per il Nuovo Psi: come riferito dalla stessa, ex assessore comunale alle politiche sociali e pubblica istruzione, nei prossimi giorni ci sarà un incontro con i vertici provinciali del partito per verificare la possibilità di una candidatura.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative 2013 a Pontecagnano, Anastasio è il candidato FdI

SalernoToday è in caricamento