rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Elezioni comunali 2013 in provincia di Salerno

Ballottaggi, en plein del centrodestra in provincia di Salerno

A Scafati e Pontecagnano Faiano trionfano Aliberti e Sica e restano a palazzo di Città: a Campagna, nella sfida interna al centrodestra, Roberto Monaco supera Gerardo Rago

In controtendenza con il dato nazionale, che vede il centrosinistra fare incetta di sindaci, in provincia di Salerno il centrodestra si aggiudica tutti e tre i comuni al di sopra dei 15mila abitanti chiamati alle urne il 26 e 27 maggio 2013. E' stato necessario il ballottaggio a Scafati, Pontecagnano Faiano e Campagna per avere un sindaco vincitore: 23 aspiranti alla carica di sindaco si sono sfidati in totale al primo turno.

SCAFATI - Pasquale Aliberti, sindaco uscente, centrodestra, si conferma sindaco: l'esponente del Pdl, al ballottaggio, ha ottenuto il 62,97% dei voti (14714 preferenze); Nicola Pesce, candidato di Sel e liste civiche, si è fermato al 37,03%, ossia 8651 preferenze. L'affluenza alle urne è stata del 60,37%, contro l'80,59% del primo turno. In valore assoluto, Pasquale Aliberti "perde" consensi rispetto al primo turno, quando aveva ottenuto 15327 voti: sono 613 voti in meno. Nicola Pesce è passato invece dai 5339 voti del primo turno agli 8651 del ballottaggio: 3312 voti in più. Aliberti aveva accarezzato la vittoria al primo turno, ma si era fermato al 49% delle prefernze personali. IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

PONTECAGNANO FAIANO - Anche nella città picentina il sindaco uscente, Ernesto Sica, si conferma primo cittadino. Breve la durata delle operazioni di scrutinio (dopo meno di due ore dalla chiusura dei seggi l'esito era già noto) ma non sono mancati i colpi di scena: è stato infatti subito evidente che si sarebbe trattato di un testa a testa e per un attimo Giuseppe Lanzara, candidato del centrosinistra, ha anche sfiorato la vittoria. Alla fine Ernesto Sica ha vinto con il 51,74% delle preferenze contro il 48,26% di Giuseppe Lanzara (affluenza al 65,73%, contro il 76,56% del primo turno). In valore assoluto, Sica ha ottenuto 7083 voti contro i 6606 di Giuseppe Lanzara: la "remuntada" al giovane candidato di centro sinistra non è riuscita per un soffio. In valore assoluto, Sica ha perso, rispetto al primo turno, 263 voti (7083 contro 7346) mentre Giuseppe Lanzara ha ottenuto 1498 voti in più, passando appunto dai 5108 del primo turno ai 6606 del ballottaggio. IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

CAMPAGNA - Nella sfida tutta interna al centrodestra Roberto Monaco ha avuto la meglio su Gerardo Rago: Monaco ha ottenuto 5604 voti, pari al 60,34% delle preferenze, mentre Rago ha ottenuto 3683 voti, pari al 39,66%. L'affluenza è stata del 69,82%, contro l'80,03% del primo turno. Entrambi i candidati hanno migliorato il voto del primo turno: Monaco infatti aveva ottenuto 3233 voti, Rago 2530 preferenze. IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggi, en plein del centrodestra in provincia di Salerno

SalernoToday è in caricamento