menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La conferenza stampa

La conferenza stampa

Tasse comunali, la ricetta di Celano: "Ecco come le riduco di 7,5 milioni"

Il candidato sindaco di Forza Italia, Attiva Salerno, Rivoluzione Cristiana e della lista civica Celano Sindaco annuncia i dettagli della sua prima delibera in caso di elezione al Comune

Dopo aver presentato le quattro liste che lo sosterranno nella corsa verso il Comune di Salerno, Roberto Celano avvia ufficialmente la campagna elettorale partendo dalla presentazione del primo punto del suo programma: la riduzione delle tasse comunali. Non la solita promessa elettorale che troviamo un po’ di tutti gli schieramenti alla vigilia delle elezioni. Stamattina, infatti, nel corso di una conferenza stampa organizzata nel quartiere di Torrione, il candidato sindaco di Forza Italia, Attiva Salerno, Rivoluzione Cristiana e della lista civica Celano Sindaco ha illustrato, dati alla mano, un vademecum su come si piò diminuire la tassazione locale di 7,5 milioni di euro.

Ma ecco i dettagli: 4 milioni di risparmio per la Tari con l'introduzione della tariffazione puntuale attraverso il codice a barra sul sacchetto della spazzatura e quindi un risparmio concreto sulla parte variabile del costo del ciclo integrato dei rifiuti che ammonta al 30% introducendo anche l’opzione della pesatura; 1 milione di risparmio dalle Luci d'Artista promuovendo un concorso di idee aperto agli artisti salernitani con il quale attingere ai fondi europei; 1 milione di risparmio dalle spese di gestione del Teatro Verdi; 1 milione dalla razionalizzazione dei costi delle partecipate; altri 500 mila euro di risparmio affidando la gestione dello stadio Arechi alla Salernitana. “La mia prima delibera da sindaco sarà sulla riduzione delle tasse. Abbiamo descritto tempi e modalità per riuscire  a dare un po’ di respiro economico alle famiglia e ai commercianti di Salerno” ha affermato Celano. Presenti alla conferenza stampa anche il giornalista socialista Gaetano Amatruda e i candidati al consiglio comunale Angelo Marinari e Margherita Del Priore (entrambi di Forza Italia) e Sergio Valese (Attiva Salerno).

E mentre l'ex presidente della Confesercenti Marinari ha difeso il commercio locale “c’è un’invasione di napoletani, il 40% di negozi salernitani ha chiuso per la tassazione elevata” e la Del Priore ha annunciato un’iniziativa rispetto al settore della cultura e del teatro, Valese ha elogiato il lavoro messo in campo da Celano e Amatruda: “Si è creata una vera forza alternativa al sistema di potere deluchiano, un gruppo giovane che rappresenta una bella novità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento