menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amatruda e Caldoro

Amatruda e Caldoro

Sica si allea con De Luca, Amatruda: "Qual è il prezzo pagato dal Pd?

Il portavoce salernitano di Caldoro: "Chissà cosa pensano Landolfi e De Luca delle campagna di dossieraggio che il sindaco di Pontecagnano contribuì a confezionare"

"Il silenzio del Pd, a Salerno e Napoli, è inquietante sul caso Sica. Quale è il prezzo politico pagato per l'accordo?". Se lo domanda il giornalista Gaetano Amatruda, portavoce salernitano dell’ex governatore Stefano Caldoro, rispetto al sostegno elettorale che il sindaco di Pontecagnano Faiano, da sempre avversario politico di Vincenzo De Luca, avrebbe dato durante la recente campagna elettorale. Sica, infatti, è stato visto sia alla conferenza stampa post voto che al comizio in Piazza Amendola del neo presidente della Regione Campania.

Per Amatruda "il segretariato provinciale Nicola Landolfi e lo staff di Vincenzo De Luca devono delle spiegazioni. La politica è chiarezza e trasparenza. Ogni scelta è legittima se fatta alla luce del sole e non con accordi sottobanco. Ernesto Sica è alleato del Pd? Ha chiuso un accordo direttamente con De Luca? Sarebbe interessante capire e sapere cosa pensa De Luca delle campagne di dossieraggio che Sica contribuì a confezionare. Nessun imbarazzo?”. Già perché Sica è coinvolto in un’inchiesta di dossieraggio proprio contro Caldoro. "De Luca ha vinto le elezioni. Ma - continua Amatruda - il messaggio che passa è vecchio e devastante. Pur di raggiungere l'obiettivo ci si candida contro la legge, si chiudono accordi improponibili. Il principio secondo il quale hanno deciso gli elettori non pone De Luca sopra la legge ne' ci impedirà di far sentire la nostra voce e di denunciare le enormi incongruenze" conclude Amatruda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento