menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confronto su Tribuna Politica di Rai 3, scintille tra Caldoro e De Luca

Toni accesi negli studi tv di Rai 3 nel corso del confronto politico tra i cinque candidati per la presidenza della Regione Campania: scontro tra il presidente uscente e l'ex sindaco di Salerno

Toni accesi negli studi tv di Rai 3 nel corso del confronto politico tra i cinque candidati per la presidenza della Regione Campania. Scontro tra il presidente uscente e l'ex sindaco di Salerno sul trasporto pubblico e la questione dei rifiuti, tra i grandi temi al centro del dibattito insieme a sviluppo, lavoro, sanità, infrastrutture ed utilizzo dei fondi europei sui quali hanno detto la loro anche Vozza (Sinistra al Lavoro), Ciarambino (M5S) ed Esposito (Mo!). In particolare, Caldoro ha puntato il dito contro De Luca accusando l'amministrazione comunale di Salerno di aver fatto fallire la società del trasporto pubblico locale (Cstp ndr). L'ex sindaco di Salerno ha ribattuto sottolineando come a determinare il crac dell'azienda fosse stato Santocchio, esponente del Centro Destra. "Lo vedi che dici frottole?", ha ripetuto più volte De Luca al governatore uscente.

Circa i rifiuti e le ecoballe, quindi, lo scontro sulle responsabilità che, secondo Caldoro, sono del Centro Sinistra che ha preceduto la sua amministrazione, mentre secondo De Luca sono da addebitare alla cattiva gestione dell'attuale giunta che "non ha fatto e risolto nulla in cinque anni". Scintille anche tra De Luca e Ciarambino sul tema della raccolta differenziata: all'attacco della leader di M5S che lo ha accusato di voler incenerire le ecoballe, l'ex sindaco ha risposto: "Salerno è il primo capoluogo d'Italia per la raccolta differenziata. L'unico ad aver realizzato un inceneritore è il sindaco di Parma, Pizzarotti, appartenente al Movimento 5 Stelle".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento