menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alfano

Alfano

Legge Severino, Alfano in campo: "Non sarà cambiata, vale anche per De Luca"

Il ministro dell'Interno parla anche dello scontro Bindi-De Luca: "Sono finiti a denunce tra di loro. Mai vista tanta ferocia in un partito. Siamo arrivati ad un livello sconosciuto"

Sul caso De Luca in Campania interviene direttamente il ministro dell’Interno Angelino Alfano che, sarà coinvolto nei prossimi giorni rispetto alla sospensione del neo governatore dall’incarico per via della Legge Severino, in quanto condannato per abuso d’ufficio. “Non voglio entrare in un dibattito giuridico ma, da ministro dell’Interno dico solo che la legge sarà applicata dal primo all’ultimo rigo e non cambieremo neppure le prassi, come ha già detto anche il Pd”.

Per Alfano il percorso da seguire è chiaro: “C’è da valutare lo statuto regionale campano ma il problema non è fare melina per fare nottetempo una giunta. E’ valutare se questo sia possibile o no”. Quanto allo scontro interno al Pd tra De Luca e Rosy Bindi taglia corto: “Sono finiti a denunce tra di loro. Mai vista tanta ferocia in un partito. Siamo arrivati ad un livello sconosciuto. C’è una denuncia penale del presidente neoeletto di una grande regione contro il presidente dell’Antimafia del suo stesso partito che in teoria, se fosse condannata dai giudici penali, dovrebbe essere arrestata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento