menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vendola

Vendola

Impresentabili, Vendola contro De Luca: "Assordante il silenzio del Pd"

Il leader di Sinistra e Libertà: "Caro Renzi, si può avere come alleato uno che va a rendere omaggio a Predappio sulla tomba del Duce? Come si può mescolare tutto?"

Quello che sta accadendo in queste elezioni regionali è concertante  anche dal punto di vista della moralità pubblica”. Lo denuncia il segretario nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà Nichi Vendola, che in un’intervista a Rainews, prende di mira le liste del candidato governatore del Pd Vincenzo De Luca, nelle quali ci sarebbero esponenti vicini all’ex sottosegretario Nicola Cosentino (ora in carcere per camorra) ed esponenti dell’estrema destra.  

Le parole di Vendola sono molto dure: “Dice Roberto Saviano: c’è Gomorra nell’alleanza che sostiene De Luca in Campania. Ad un’affermazione così forte corrisponde un silenzio assordante del vertice del Pd e del suo segretario. E’ veramente triste assistere da un lato a questo trasversalismo e dall’altro alle politiche del Governo Renzi che cancellano quella sinistra che non può essere una bolla di sapone, un guscio vuoto o occasione di spot”.

Di qui l’appello ai democratici: “Cari amici del Pd, caro Renzi, si può avere come alleato uno che va a rendere omaggio a Predappio sulla tomba del Duce? Come si può mescolare tutto? Cosa diventa la lotta politica, solo l’arrembaggio verso il potere?" ha detto ancora Vendola riferendosi indirettamente a Carlo Aveta, ex esponente de La Destra di Storace. “Quando nella lotta politica non c’è la bella contesa sui programmi, sulle idee, visioni diverse della società vince il trasversalismo, tutto diventa opaco. Questo è il punto - conclude Vendola – sul quale io provo indignazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento