menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sarno, Crescenzo si candida con De Luca. Forza Italia: "Chieda scusa"

Il consigliere comunale Agovino: "Dopo aver sfrutta il nostro partito ora passa con l'ex sindaco di Salerno, tutto questo è assolutamente inaccettabile"

Dopo l’intesa tra De Luca e De Mita, che in provincia di Salerno ha spinto l’Udc a candidare tra le sue fila il consigliere comunale di Sarno Antonio Crescenzo, ex candidato sindaco di una parte del centrodestra contro il Pd, il consigliere comunale di Forza Italia Giuseppe Agovino denuncia: “La candidatura di Crescenzo tra le fila di De Luca ci lascia senza parole. Credevamo di aver sostenuto un uomo di centrodestra. Ma oggi è caduta la maschera dell'ipocrisia. Noi restiamo fermi sostenitori degli ideali di centro destra e sosteniamo il presidente Stefano Caldoro con lealtà, senza se e senza ma, per un motivo semplice ovvero il buon governo che ha saputo esprimere in questi anni di duro lavoro nel corso dei quali ha risanato i conti in rosso lasciati da Bassolino per gettare le basi di un'azione programmata di sviluppo della regione. Lavoriamo intensamente - aggiunge Agovino - per ricompattare i moderati, i liberali e quanti si riconoscono nel centrodestra. Chiediamo le scuse di Crescenzo al nostro elettorato ed annunciamo una dura opposizione alla neo coalizione Canfora-Crescenzo. Infine, che dire all'ex alleato di ieri: complimenti per aver ufficializzato il sostegno al centrosinistra nel peggior modo possibile".

Alle dichiarazioni di Agovino si aggiungo quelle del coordinatore cittadino Walter Mancuso che rincara: “Ancora una volta, l'Udc ha fatto una scelta fondata su basi che prescindono dal concetto di lealtà e coerenza con i propri alleati, con quanti hanno sostenuto i loro rappresentanti, sacrificando anche legittime aspirazioni di partito. Non è passato ancora un anno da quando Crescenzo saliva sui palchi della città per attaccare duramente la politica del centrosinistra e, soprattutto, quella salernitana il cui interprete solitario è da un ventennio lo sceriffo De Luca. Aveva sposato il progetto di rinnovamento lanciato da Forza Italia, sia a livello provinciale che a livello cittadino creando la coalizione. Il suo slogan era cambiare il metodo e non gli uomini. Evidentemente non basta cambiare il metodo, perché il metodo è incarnato dagli uomini che, purtroppo non cambiano metodo. Certo il metodo di andare a destra e a sinistra, a seconda del momento storico-politico penso che alla lunga non paghi perché gli elettori non possono sempre essere imbambolati. Peraltro, credo che sia difficile per Crescenzo spiegare la sua nuova scelta di campo a quanti lo hanno sostenuto nella battaglia politica per la conquista della poltrona di sindaco, in antitesi al centro sinistra, che da domani salirà nuovamente sui palchi ma questa volta a braccetto con Canfora e De Luca" conclude Mancuso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento