menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere regionale Pd Donato Pica

Il consigliere regionale Pd Donato Pica

Ospedali, l'appello di Donato Pica alla regione Campania

Dopo la temporanea sospensione degli interventi chirurgici presso l'ospedale di Polla il consigliere regionale del partito democratico chiede "assunzioni mirate" alla regione Campania per scongiurare ulteriori disagi

"La sospensione, sia pure temporanea, delle attività chirurgiche ordinarie a causa della indisponibilità degli anestesisti e le difficoltà legate ai tempi di attesa per il risultato delle analisi di anatomia patologica presso l'ospedale di Polla rappresentano un'ulteriore dimostrazione di quanto sia urgente affrontare e risolvere in maniera compiuta la grave insufficienza delle attuali dotazioni di personale medico ed infermieristico" così, in una nota, il consigliere regionale del partito democratico Donato Pica, in seguito alla temporanea sospensione degli  interventi chirurgici non urgenti presso l'ospedale di Polla.

"Tale situazione, comune in tutti i presidi ospedalieri della provincia di Salerno - prosegue Pica - deve essere affrontata dalla regione Campania in termini concreti ed efficaci anche nei confronti del governo nazionale chiedendo una deroga almeno per il settore dell'urgenza e dell'emergenza medico - chirurgica. Altrimenti, le strutture sanitarie pubbliche si chiuderanno lentamente da sole senza necessità di decreti o provvedimenti ad hoc".

"In queste condizioni - continua Pica - una parte consistente del Piano di Rientro non potrà mai essere attuata proprio per la non corrispondenza ai posti letto delle dotazioni organiche previste dagli standard e dai parametri vigenti. Eppure, dal punto di vista finanziario, si continuano ad erogare somme consistenti per far fronte a doppi, tripli turni, notturni, festivi, guardie, disponibilità, reperibilità, sostituzioni".

Il consigliere regionale conclude: "A mio parere occorre definire da subito un piano mirato di assunzioni utilizzando almeno parte delle eccedenze economiche sopra evidenziate. La lentezza delle prestazioni ed il dilatarsi dei tempi di attesa sono altri elementi che minano la credibilità della sanità pubblica, che invece necessita di investimenti immediati di carattere strutturale e nelle tecnologie".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rischio zona rossa in Campania: si riunisce l'Unità di Crisi

  • Cronaca

    Colta da malore durante un funerale: muore donna a Pisciotta

  • Cronaca

    Dramma a Cava, uomo precipita dal balcone e muore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento