menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio Ilardi

Antonio Ilardi

Europee, Ilardi: "Soddisfatto del risultato, ma ora Fi apra una fase costituente e programmatica"

L'imprenditore, candidato con i forzisti, in provincia si è posizionato per numero di preferenze al terzo posto, mentre al secondo nel comune capoluogo dopo il presidente Silvio Berlusconi

Nonostante la mancata elezione al parlamento europeo, l’imprenditore di Salerno Antonio Ilardi (Forza Italia), alla sua prima esperienza politica e dopo aver svolto appena trenta giorni di campagna elettorale, si dice comunque “soddisfatto” per il risultato conseguito in provincia di Salerno, dove si è posizionato per numero di preferenze al terzo posto, mentre al secondo nel comune capoluogo dopo il presidente Silvio Berlusconi.

Il commento

L’imprenditore salernitano entra nel merito del dato elettorale: “Purtroppo, la difficoltà di dialogare in tempi strettissimi con tutti gli elettori di una circoscrizione vastissima e il calo dei consensi di Forza Italia in larghe fasce della società italiana non mi hanno consentito di conseguire altrove le medesime performance e di pervenire all'elezione. Ero, d'altronde, pienamente consapevole, al momento dell'accettazione della candidatura, della non favorevole congiuntura politica nazionale, e ho scelto, tuttavia, in maniera ragionata di partecipare a questa competizione elettorale perché ritenevo, e ritengo tuttora, che occorra continuare a dare rappresentanza ad un'area moderata, europeista e cattolica, attualmente pervasa da profonda disillusione e disincanto”. Per questo – aggiunge – “desidero - ringraziare ogni singolo elettore ed elettrice che, per stima ed in totale libertà, mi ha tributato la propria fiducia, ed, al contempo, attestare la mia gratitudine a quanti nel partito hanno lealmente sostenuto il mio percorso”.

Infine invita il partito forzista a guardare avanti: “Si apre oggi una esperienza nuova che mi vedrà impegnato a concorrere attivamente alla costruzione di una comunità politica aperta ed ampia, rivolta al mondo cattolico e del volontariato, al sistema delle imprese e delle professioni, alla pubblica amministrazione operosa, ai giovani e alle famiglie. Auspico, per questo, vivamente che si apra al più presto in Forza Italia una fase costituente e programmatica, a partire dal Mezzogiorno e dai suoi leader, che offra nuova prospettiva e slancio alle forze moderate e riformiste del centro-destra, maggiore e costruttiva presenza sui Territori e persegua, con toni ed atteggiamenti sobri ed inclusivi, il bene comune della nostra Italia” conclude Ilardi.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento