Politica

Vertenza "La Fabbrica" a Salerno, Cammarota: "Ci sono i margini per il sequestro"

Il presidente della commissione Trasparenza annuncia battaglia legale dopo la chiusura del centro commerciale situato nella zona industriale

“Abbiamo acquisito tutta la documentazione e chiediamo che l’ufficio legale del Comune di Salerno metta in campo tutte le azioni praticabili per tutelare l’interesse pubblico”. Lo annuncia il presidente della Commissione Trasparenza Antonio Cammarota, dopo l’ultima seduta che ha riguardato la vertenza “La Fabbrica” di Salerno

La battaglia 

Il consigliere comunale di opposizione spiega: “Gli atti parlano chiaro ci sono obblighi da parte della proprietà e diritti da parte del Comune, sia per la clausola sociale di salvaguardia dei livelli occupazionali che per lo sviluppo economico dell’intera area, tanto che ne fu modiciata la destinazione d’uso da industriale a commerciale. Ed è per questo che chiediamo l’intervento dell’ufficio legale affinché metta in campo tutte le procedure previste in questo caso”. In più, prosegue Cammarota: “Invito i quanti hanno preso parte a passerelle politiche durante le inaugurazioni. A sindaci, ex sindaci, parlamentari eletti altrove e così via a farsi carico di una vertenza lavorativa, convocando le parti e trovando una soluzione immediata e futura, come richiesto dai sindacati in Commissione Trasparenza. Non si consenta che la Fabbrica diventi una nuova cattedrale nel deserto. Noi saremo vigili sulla vicenda. Abbiamo preso un impegno preciso con la città di Salerno e stiamo andando avanti” conclude Cammarota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza "La Fabbrica" a Salerno, Cammarota: "Ci sono i margini per il sequestro"

SalernoToday è in caricamento