rotate-mobile
Politica Fisciano

Facoltà di Medicina, Balduzzi: "Da quella di Salerno un grande contributo"

Il ministro della Salute, a margine di un incontro tenutosi presso il campus di Fisciano, ha riferito che "dalla facoltà di Medicina di Salerno può arrivare un grande contributo al comparto sanitario"

Sì alla facoltà di Medicina all'università di Salerno: il ministro della Salute Renato Balduzzi, a margine dell'incontro sul tema "Diritti e servizi alla persona tra pluralismo e sussidiarietà" tenutosi presso il campus di Fisciano ha riferito che "nel sistema sanitario la facoltà di Medicina di Salerno può dare un grande contributo". Il ministro Balduzzi si è espresso sui tempo di trasformazione dell'azienda ospedaliera in azienda ospedaliera universitaria: "Stiamo aspettando che la regione Campania ci faccia avere ancora alcuni documenti che ci sono stati richiesti e che esprima appunto questa possibilità di fare la facoltà di Medicina legata al sistema sanitario nazionale, proprio secondo le regole del servizio sanitario nazionale".

A fare gli onori di casa il rettore dell'ateneo Raimondo Pasquino, che alla stessa maniera ha affrontato la questione della facoltà di Medicina: "La soluzione del problema parte dalla risposta che la regione deve dare. Giovedì scorso abbiamo detto al presidente Caldoro che siamo pronti a incontrarci. Abbiamo chiare le idee.Ci siamo confrontati con il ministro che vuole garanzie che si facciamo le cose per bene e noi siamo abituati a fare le cose serie.Il ministro - rimarca Pasquino - é terrorizzato che in Campania si possa partire in un modo e finire in un altro, ma ha sentito che noi siamo i primi a voler rispettare le regole. Non abbiamo nessun interesse a far nascere una facoltà di Medicina in cui il primo elemento che caratterizza il rapporto con l'ospedale è il numero delle unità operative complesse. Noi ci misuriamo con i nostri docenti e siamo stati capaci di pubblicare i loro curricula perché in questo modo si ha sempre una maggiore trasparenza. Siamo dell'avviso che nell'ospedale la competizione al meglio deve portare ad occupare le apicalità secondo criteri di competenze e di qualità".

Balduzzi ha inoltre parlato della regionalizzazione dei sistemi sanitari:  "Se i sistemi sanitari devono essere regionalizzati, la regione va considerata un tutt'uno. Si deve, quindi, prendere sul serio la necessità di un riequilibrio anche per le unità di personale prima di pensare a ritornare alle vecchie abitudini che hanno portato ad un disavanzo incontrollabile. Noi dobbiamo fare tutte le operazioni di riorganizzazione, compresa la mobilità che so benissimo essere un problema ma probabilmente è l'unica risposta di sanità sostenibile". Per il ministro della Salute "nel nostro Paese quello sanitario è il comparto più avanzato".

 

 

 

 

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facoltà di Medicina, Balduzzi: "Da quella di Salerno un grande contributo"

SalernoToday è in caricamento