Politica

Facoltà di Medicina, rinviato il tavolo interministeriale

Salta il tavolo romano che dovrebbe dare il via libera alla conversione dell'ospedale Ruggi in azienda ospedaliera universitaria: la rabbia di Iannuzzi

L'ospedale Ruggi di Salerno

Non si sblocca la situazione per la facoltà di Medicina di Salerno e la creazione dell'azienda ospedaliera universitaria: è saltato infatti a Roma il tavolo al quale dovevano prendere parte i ministri dell'Istruzione e della Salute Francesco Profumo e Renato Balduzzi, il presidente della regione Campania Stefano Caldoro e il rettore Raimondo Pasquino.

"Basta con questo infinito ed ingiustificato balletto burocratico fra ministeri e Regione - dice Tino Iannuzzi - sia adottato con immediatezza il decreto interministeriale. Il rinvio - sottolinea il deputato salernitano del partito democratico - è stato determinato dalla richiesta del ministero della Salute di approfondire e valutare in ogni aspetto la nuova ed ulteriore documentazione trasmessa dalla regione Campania proprio in questi ultimi giorni su sollecitazione dello stesso ministero. Il ministero della Salute ha ritenuto di dover rinviare l'incontro di qualche giorno, ritenendo non esaurita la fase istruttoria di sua competenza".

Iannuzzi non nasconde rabbia e delusione per il rinvio del tavolo che dovrebbe dare il definitivo via libera alla conversione del Ruggi in azienda ospedaliera universitaria: "I tempi e le condizioni - spiega - sono oramai maturi per la adozione del decreto. Infatti la Regione, dopo tanti rinvii e dopo troppi ritardi, finalmente ha trasmesso i documenti richiesti per il varo del decreto. E' necessario ora che il ministero della Salute, definisca ogni aspetto e consenta l'adozione del decreto. Va posta la parla fine a questo interminabile ed assurdo balletto burocratico fra ministero della Salute e Regione: basta con questi carteggi fra Napoli e Roma, che non hanno ancora risolto la intera vicenda!"

"Si tratta - conclude Iannuzzi - di una questione urgentissima e rilevante per porre fine ad una situazione assurda e gravissima, così penalizzante per gli studenti e le loro famiglie che sono in enorme e motivata apprensione e che si stanno prodigando con un impegno intenso e di grande compostezza; penalizzante allo stesso modo per i docenti e per l'intera comunità salernitana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facoltà di Medicina, rinviato il tavolo interministeriale

SalernoToday è in caricamento