rotate-mobile
Politica

Facoltà di medicina Salerno, il commento di Raimondo Pasquino

Il rettore dell'ateneo salernitano, dopo lo stop dei giorni scorsi, chiede al presidente della giunta regionale Stefano Caldoro di interessarsi in prima persona alla questione

"Se il presidente Caldoro si interesserà al problema della facoltà di medicina dell'ateneo salernitano va bene, ma se lo delegherà ad altri e alla fine abbiamo i risultati che abbiamo, allora di che parliamo?" Così Raimondo Pasquino, rettore dell'universita` degli studi di Salerno, a margine della presentazione del libro "Il Sud al tempo degli italiani", dell'ex ministro Carmelo Conte, presso la Camera di Commercio di Salerno. Pasquino ha chiesto al presidente della giunta regionale di occuparsi in prima persona della questione della facoltà di medicina presso l'università della città d'Ippocrate.

Pasquino ha anche fatto osservazioni sulla situazione delle università in Italia: "Secondo la legge Gelmini, dove si parla di costo standard, chi cita il federalismo dovrebbe applicarlo. Ne verrebbe fuori che uno studente allo Stato per un'università del Nord costa mediamente 6mila Euro mentre al Sud circa 3mila. Siccome la media si fa tra i due risultati, allora significa che del federalismo ne facciamo uno strumento solo quando ci conviene, mentre quando dobbiamo parlare delle infrastrutture rispetto alle quali il ritardo del Sud può essere recuperato, investendo negli atenei del Sud, allora soprassediamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facoltà di medicina Salerno, il commento di Raimondo Pasquino

SalernoToday è in caricamento