Mercoledì, 17 Luglio 2024
Politica

Fantaexpo 2017, Celano e Russomando: "Ecco tutte le anomalie"

I consigliere comunali di centrodestra elogiano la manifestazione, ma criticano le modalità con cui il Comune sta affidando la gestione ad un'associazione giapponese

Forza Italia e Attiva Salerno contestano le modalità, attraverso le quali, il Comune sta concedendo l’utilizzo del Parco dell’Irno e del Teatro Ghirelli in occasione del Fantaexpo 2017, in programma dall’8 al 10 settembre a Salerno. Questa mattina il capogruppo dei berlusconiani Roberto Celano e il consigliere comunale civico Ciro Russomando hanno svolto una conferenza stampa per chiedere pubblicamente dei chiarimenti ai vertici di Palazzo di Città. Nel mirino è finita l’associazione che si sta occupando dell’organizzazione dell’evento. “Per tale manifestazione - accusa Celano - l'amministrazione comunale concede la disponibilità nel Parco dell'Irno e del Teatro Ghirelli gratuitamente senza alcun costo e senza mai aver proceduto a nessun tipo di procedura trasparente per l'assegnazione degli spazi. Si tratta di un evento di cui non è in discussione la valenza artistica (di tali eventi si organizzano in tante città italiane, ricordo, a titolo esemplificativo, Napoli Comicon e la grandissima manifestazione di Lucca, organizzata direttamente dal Comune ed ora da una sua partecipata e che conta circa 300 mila presenze con un ritorno notevole non solo turistico per le casse dell'Ente!) che ha evidente scopo di lucro (si paga il biglietto, 7 euro, per l'ingresso, si fittano una quarantina di stand, gli organizzatori gestiscono in proprii la vendita di generi alimentari, etc.)”.

Le altre anomalie

Secondo l’esponente azzurro “fino allo scorso anno sembrerebbe (e lo accerteremo presto) che l'associazione non abbia pagato neppure la Tosap per l'occupazione del suolo relativo agli stand locati (ma siamo certi che la nostra battaglia di trasparenza costringerà il Comune a farsi pagare quantomeno la tassa dovuta da tutti!)”. Non solo ma gli organizzatori – rivela Celano – “già da tempo stanno locando gli stand ma non esiste ancora una delibera di giunta che autorizza la manifestazione per i giorni che vanno dal 8 al 10 settembre. Agli atti non esiste ad oggi neppure alcuna istanza da parte dell'Associazione con la quale si richiede l'utilizzo degli spazi per l'evento. Eppure domani ci sarà la conferenza stampa di presentazione di Fantaexpo 2017. Pare quasi che siano gli amici e gli amici degli amici a decidere autonomamente, a disporre di spazi a piacimento, a determinare tempi e modalità delle loro iniziative. Noi – conclude Celano - non possiamo consentire che i salernitani continuino a pagare le tasse più alte d'Italia per finanziare anche le clientele di regime perpetrate a vantaggio di amici che vengono esonerati dal rispetto delle regole e perfino dal pagamento delle imposte dovute”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fantaexpo 2017, Celano e Russomando: "Ecco tutte le anomalie"
SalernoToday è in caricamento