Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica Torrione Alto / Via Nicola Moscati

"Ferma Equitalia", iniziativa Casapound Salerno

Il locale circolo dell'associazione Casapound Italia presenta la proposta di legge del sodalizio per "regolamentare l'agenzia di riscossione". Prevista la partecipazione di politici del Pd, dell'Udc e del Pdl

La locandina dell'evento

"Ferma Equitalia" è il titolo della proposta di iniziativa popolare che sarà presentata venerdì 9 marzo alle 18 presso il Centro studi Marconi situato in via Nicola Moscati a Torrione. A proporre l'iniziativa è il locale circolo di Casapound Italia. Obiettivo dell'associazione, si legge in una nota, è la "regolamentazione dell'agenzia di riscossione".

La proposta di legge è illustrata dal responsabile provinciale di Casapound Luca Lezzi: "Vogliamo impedire ad Equitalia di iscrivere ipoteche su immobili destinati ad abitazione principale per crediti inferiori ad almeno il 30% del valore dell’immobile stesso. Impedire il pignoramento di beni strumentali dell’impresa e di una percentuale di credito superiore al 20% del totale iscritto in bilancio; obbligare Equitalia ad applicare il tasso di interesse legale nella rateazioni dei crediti; revocare ad Equitalia la possibilità di condurre indagini finanziarie; diminuire la percentuale pagata ad Equitalia sui piccoli crediti riscossi e raddoppiare quella sui grandi crediti (ad esempio superiori al milione di Euro) per incentivare ulteriormente l’ente di riscossione a perseguire i grandi evasori".

Al convegno prenderanno parte Luigi Cobellis, consigliere regionale dell’Udc, Simone Valiante, consigliere provinciale del Pd, Luigi Di Stefano, del direttivo nazionale di Casapound Italia, Antonio Cammarota, consigliere provinciale e comunale del Pdl e Rosario Peduto dell’associazione culturale Tradizione Futuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ferma Equitalia", iniziativa Casapound Salerno

SalernoToday è in caricamento