Politica

Festa della Repubblica, sit in dei leghisti salernitani a Positano

Il coordinatore Esposito: "Abbiamo ascoltato il territorio, abbiamo compreso le difficoltà economiche che attanagliano le città della costa, ci siamo resi conto che c’è davvero tanto da lavorare"

Il sit in a Positano

Nel giorno della Festa della Repubblica i militanti della Lega della provincia di Salerno si sono riuniti nel cuore della Costiera Amalfitana. Positano, con i suoi vicoli suggestivi e con i colori intensi della costa, ha accolto la manifestazione simbolica per la ripartenza dopo il lockdown.

Il commento

Soddisfatto il coordinatore provinciale Nicholas Esposito: “Abbiamo scelto Positano perché simbolicamente rappresenta il turismo dell’intera provincia e perché è a guida leghista.  E’ stata una giornata di confronto e di amicizia. Abbiamo ascoltato il territorio, abbiamo compreso le difficoltà economiche che attanagliano le città della costa, ci siamo resi conto che c’è davvero tanto da lavorare. Questa è solo la prima di tante tappe che faremo nelle prossime settimane in una campagna elettorale che si prospetta intensa ma che ci porterà a riprenderci la nostra regione”. Presenti tantissimi sostenitori del partito, tutti con mascherina, rispettando regole e protocollo. “Questo è il nostro modo di fare - sottolinea l’europarlamentare Lucia Vuolo - lasciamo agli altri proclami e discorsi autoreferenziali, noi preferiamo esserci, preferiamo ascoltare, preferiamo lavorare a testa bassa. Ogni giorno, ci impegniamo per raggiungere qualche importante obiettivo per il territorio anche in Europa. Sono tanti i progetti che stiamo mettendo in campo, non abbiamo tempo di inutili chiacchiere”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica, sit in dei leghisti salernitani a Positano

SalernoToday è in caricamento