Politica

Viabilità, Tino Iannuzzi: "Sollecitare il finanziamento per il raccordo"

Il parlamentare del Pd scrive ai ministri Passera e Barca e al presidente della regione Stefano Caldoro per sollecitare il finanziamento per la realizzazione della terzia corsia del raccordo

Tino Iannuzzi

Il deputato salernitano del partito democratico Tino Iannuzzi, in una lettera scritta al ministro dello sviluppo economico Corrado Passera, al ministro per la coesione territoriale Barca e al presidente della regione Campania Stefano Caldoro, ha sollecitato il finanziamento integrale per la messa in sicurezza e la realizzazione della terzia corsia sul raccordo autostradale Salerno - Avellino, partendo dal prim lotto (Mercato San Severino - Fratte - Salerno).

"Il costo del primo lotto - sottolinea Iannuzzi - è di 246 milioni di Euro. Durante il governo Berlusconi il ministro Tremonti ha revocato e cancellato 190 milioni di Euro, già stanziati nella precedente legislatura per il primo lotto del raccordo, dirottandoli al nord. Il CIPE, nella seduta del 3 agosto scorso, ha restituito alla Campania 123 milioni di Euro per la realizzazione del primo lotto. Occorre ora acquisire senza altri ritardi il finanziamento integrale per l'esecuzione del primo lotto. L'erogazione del finanziamento è indispensabile per poter in concreto appaltare i lavori. Altrimenti la decisione del CIPE dello scorso agosto rischia di rimanere un mero annuncio, senza veri e tangibili risultati. Il raccordo va finanziato con fondi pubblici, atteso che costituisce la porta di accesso alla Salerno-Reggio ed è una infrastruttura di valenza nazionale".

Iannuzzi, in una nota, si è schierato nuovamente contro l'ipotesi di introdurre il pedaggio sulla Salerno - Reggio Calabria. "Il finanziamento è una questione vitale non solo per la Campania e le province di Salerno ed Avellino, ma per il Mezzogiorno e per il Paese. Il governo regionale - ha concluso Iannuzzi - deve battersi con forza, al contrario di quanto fatto sino ad oggi, per un'opera decisiva. E' necessaria ed urgente una grande ed unitaria mobilitazione bipartisan di tutti i sindaci e i consigli comunali interessati, delle amministrazioni provinciali di Salerno ed Avellino, della rappresentanza regionale e parlamentare. Occorre una azione congiunta ed incalzante per avere dal CIPE e dal governo Monti l'assegnazione della risorse necessarie per un'opera di grande respiro e fonte di sviluppo vero. Il finanziamento del raccordo deve essere una delle scelte positive, che finalmente danno vita ad una nuova politica dello Stato verso il Sud, sulla base delle individuazione di vere e grandi priorità".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità, Tino Iannuzzi: "Sollecitare il finanziamento per il raccordo"

SalernoToday è in caricamento