Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Caso Ravello, lettera di Vuilleumier a Caldoro: "Un giusto riconoscimento"

Il sindaco della nota località costiera scrive al presidente della Giunta Regionale campano Stefano Caldoro ma le polemiche sui finanziamenti alla fondazione non cessano

"Le polemiche finite alla ribalta nazionale, all'indomani dell'annuncio del finanziamento regionale al Progetto Ravello, rischiano di sacrificare all'altare dell'opportunismo politico gli sforzi messi in campo da Regione Campania, Comune di Ravello, Fondazione Ravello, operatori e cittadini, finalizzati a fare della città della musica un polo di eccellenza turistico-culturale della Campania e del Mezzogiorno". É quanto scrive il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, in una lettera al presidente Regione Campania, Stefano Caldoro, dopo le polemiche sorte per l'attribuzione di 4 milioni di euro dalla Regione alla Fondazione Ravello Festival. I quattro milioni di euro, per il sindaco, sono un «giusto riconoscimento». 

"Le azioni e gli interventi messi in campo negli anni dalla Regione Campania, ieri con Antonio Bassolino, oggi sotto la Sua presidenza, per consolidare la vocazione turistica ed il riconoscimento di Ravello quale faro e volano della regione - scrive il primo cittadino - sono motivo di fierezza e di vanto per il Comune che ho l'onore di rappresentare, e ci sprona ancora più a ben operare per continuare a rendere Ravello magica e speciale". Per Vuilleumier il provvedimento della Regione Campania costituisce "il giusto riconoscimento a Ravello e alla costiera amalfitana, come unicum da salvaguardare e valorizzare, frutto del lavoro svolto negli anni da operatori, cittadini ed amministratori per rendere la città e tutto il comprensorio un'eccellenza sotto il profilo paesaggistico e culturale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Ravello, lettera di Vuilleumier a Caldoro: "Un giusto riconoscimento"

SalernoToday è in caricamento