rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

"Forza Italia chiude la metropolitana", nuova ondata di manifesti: si infiamma la polemica

Dopo quelli affissi nella giornata di ieri dal Comune di Salernocontro la Regione Campania, oggi tocca a quelli con sfondo rosso, targati Pd, contro il partito del governatore Caldoro

Dopo l'attacco diretto a Palazzo Santa Lucia, sede istituzionale della Regione Campania, ora tocca al partito del governatore campano Stefano Caldoro. Questa notte, infatti, la città di Salerno è stata nuovamente invasa da manifesti contro Forza Italia. Al centro della polemica sempre la possibile chiusura della metropolitana di Salerno. La differenza, rispetto a quelli affissi tra venerdì e sabato, è che su questi nuovi manifesti non compare il logo istituzionale del Comune di Salerno, bensì il simbolo del PdTra i primi ad intervenire è il giornalista salernitano Gaetano Amatruda, portavoce del presidente Caldoro: "Il sindaco, che ha torto e che insulta quando non ha altro da dire, almeno ci risparmi i manifesti selvaggi. Chi paga? Chi controlla le affissioni fuori spazio? Si rispetti la legge ed il buon senso. Chi deve intervenire intervenga. Salerno non è terra di nessuno. Con il buon senso, la responsabilità istituzionale e con la verità si risolvono le questioni. Sono certo andrà così con l'impegno di tutti".

Gli fa eco il coordinatore cittadino di Forza Italia Antonio Roscia: " Manifesti abusivi con il simbolo del  Pd, il partito del sindaco abusivo, hanno invaso la Salerno dei salernitani, insozzando dovunque ed attribuendo a Forza Italia la responsabilità della chiusura della Metropolitana di Salerno. Questi manifesti fanno seguito a quelli altrettanto abusivi, firmati e pagati dal Comune di Salerno, nei quali si definiva la Regione come una truffa". Poi aggiunge: " Nulla è però pagato dal Pd e da De Luca, nella città di cui egli si ritiene il padre-padrone assoluto. Continua la mistificatoria campagna elettorale di Vincenzo De Luca che si assume meriti per la Metropolitana ma poi invoca i soldi da altri.  La Regione ha investito 14 milioni di euro nella Metropolitana. La Regione ha correttamente inserito , nel sistema  regionale, la Metropolitana di Salerno, rispettando il Protocollo di Intesa Governo-Regione-Comune-Ferrovie e facendo così la sua parte, mentre spettava a Governo e Comune assumere i costi di gestione".

L'esponente azzurro spiega: "Si tratta di un documento fondamentale ed al quale non pare che De Luca si sia opposto, nella duplice veste di vice ministro ai trasporti e di sindaco: questa è la verità. Eppure la Regione é andata anche oltre ed ha anche anticipato costi di gestione non ad onere regionale. La verità è che l' era politica di un uomo incapace di fare i conti nella nostra città e che ha proiettato Salerno verso il baratro del default, oggi è in agonia e lancia strali diffamatori tra gli ultimi sussulti di un politico in caduta libera, accusando altri di colpe sue. De Luca renderà conto alla città, ai magistrati e soprattutto alla cronaca politica di quel disastro urbano e civile nel quale ha sprofondato Salerno, ammantandola di ridicolo. Forza Italia Salerno è coerente con Stefano Caldoro, orgogliosa di un uomo che ha restituito dignità ed onore ad una Regione devastata dal bassolinismo. Forza Italia Salerno è con Salerno ed i salernitani e chiede a gran voce le dimissioni di un sindaco abusivo, politicamente indegno della storia di questa città e della sua tradizione civile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Forza Italia chiude la metropolitana", nuova ondata di manifesti: si infiamma la polemica

SalernoToday è in caricamento