Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Procreazione assistita al Ruggi, Giordano a De Luca: "Dove sono finiti i soldi?"

La deputata del Movimento Cinque Stelle chiede al governatore della Campania di sbloccare i 600 mila euro stanziati l’anno scorso per l’istituzione della Bio Banca per la conservazione e lo studio del tessuto ovarico e dei gameti

“La Regione deve sbloccare immediatamente i 600mila euro stanziati l’anno scorso per l’istituzione della Bio Banca per la conservazione e lo studio del tessuto ovarico e dei gameti presso l’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno”. La richiesta arriva da Silvia Giordano, deputata salernitana del Movimento 5 Stelle, che si rivolge direttamente alla Giunta regionale di Palazzo Santa Lucia, attualmente guidate da Vincenzo De Luca, affinchè intervenga ad horas sulla questione. “E’ assurdo – denuncia - che, dopo un anno dalla delibera di stanziamento dei fondi, il progetto salernitano non possa decollare, nonostante siano già pronti gli spazi per ospitare il centro all’interno dell’ospedale. Ma l’aspetto più inquietante è che non si capisce perché la somma non sia stata ancora liquidata, nonostante la copertura finanziaria accertata dalla delibera regionale”. 

Per questa ragione, insieme al senatore Andrea Cioffi, la parlamentare grillina ha chiesto alla Regione Campania e al Governatore De Luca di “chiarire che fine hanno fatto quei 60 0mila euro previsti per il Ruggi. I soldi stanziati non possono scomparire da un momento all’altro. Qualche mese ha, ho interrogato il Ministro sulla necessità di scongiurare il tentativo di privatizzare il servizio, come ha cercato di fare precedentemente l’ex direttore generale dell’Asl di Salerno, Antonio Squillante. Adesso – conclude Giordano - tocca alla Regione fare la sua parte e rendere conto alle coppie salernitane che cercano di avere figli e ai cittadini di come vengono spesi i soldi pubblici”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Procreazione assistita al Ruggi, Giordano a De Luca: "Dove sono finiti i soldi?"
SalernoToday è in caricamento