rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Forza Italia: Berlusconi torna in Campania, resta irrisolto il caso Salerno

Il partito salernitano, dopo la scomparsa del deputato Enzo Fasano, è ancora senza coordinatore provinciale

Una conferenza stampa per presentare il ritorno a Napoli, dal 20 al 21 maggio, di Silvio Berlusconi che, per alcuni aspetti, si è trasformato in un congresso regionale di Forza Italia: alla presenza del coordinatore nazionale Antonio Tajani, i vertici campani del partito degli azzurri si sono ritrovati in vista dell’appuntamento con il Cavaliere. Qualcuno aveva immaginato anche ad una soluzione, proprio a Napoli, del caso Salerno ma pare che non ci sia alcuna volontà, almeno in questa fase, di indicare il nome del nuovo Coordinatore Provinciale di Forza Italia. 

Il retroscena

Nelle scorse settimane erano circolati i nomi del deputato Gigi Casciello (fedelissimo di Mara Carfagna), dell’europarlamentare Lucia Vuolo (vicina a Tajani) e del dirigente provinciale Lello Ciccone (già candidato alle elezioni regionali e politiche). A gestire il partito in provincia di Salerno, dunque, in via transitoria, sarà il Coordinatore Regionale De Siano che, nella mattinata di Napoli, si è incontrato anche con i parlamentari Rossella Sessa e Gigi Casciello, con le europarlamentari Lucia Vuolo e Isabella Adinolfi, con il consigliere provinciale di Forza Italia Giuseppe Ruberto. Tra gli altri a Napoli c’erano anche Stefano Caldoro, per il quale si parla con insistenza di una candidatura alle prossime elezioni politiche del 2023, come anche l’europarlamentare Fulvio Martusciello che potrebbe accettare una candidatura per il Parlamento, lasciando spazio, a Bruxelles, a Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell’Udc, primo dei non eletti alle Europee del 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia: Berlusconi torna in Campania, resta irrisolto il caso Salerno

SalernoToday è in caricamento