menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carfagna a Salerno (Foto Gambardella)

Carfagna a Salerno (Foto Gambardella)

Security Day, applausi e foto per Mara Carfagna: "Il centrodestra unito vince"

La portavoce dei deputati di Forza Italia è arrivata in Piazza San Francesco per partecipare ad un'iniziativa sulla sicurezza nelle città. Porte aperte a Giovanni Romano: "La sua storia parla per lui, ma partiamo dai programmi e non dalla leadership"

Tantissime persone ieri sera in Piazza San Francesco, a Salerno, dove il direttivo salernitano di Forza Italia insieme al movimento giovanile ha organizzato il “Security Day” per illustrare le proposte relative alla sicurezza elaborate dal partito in seguito ai due decreti varati dal governo nei giorni scorsi: il primo riguarda le norme sull'immigrazione, che è all'esame del Senato; l'altro la sicurezza urbana, che è in discussione alla Camera.  

Per l’occasione sono giunti in città la portavoce dei deputati azzurri Mara Carfagna e il vice presidente del Senato Maurizio Gasparri. Ad accoglierli numerosi esponenti forzisti come il commissario provinciale Enzo Fasano, i suoi due vice Gaetano Amatruda e Roberto Celano,il senatore Franco Cardiello con suo figlio Damiano, il responsabile alla formazione Vittorio Acocella, il consigliere comunale Peppe Zitarosa, il responsabile all’organizzazione Lello Ciccone, il coordinatore dell’area nord Francesco D’Antuono, il referente dell’area sud Mimmo Di Giorgio, la dirigente cittadina Rossella Sessa, il coordinatore cittadino dei giovani Gerardo Tafuri insieme a numerosi esponenti del movimento giovanile berlusconiano come Carla Vicinanza, Adriana Volzone, Maria Fortunato.

Inevitabile per la Carfagna soffermarsi sull’unità, che sembra ancora un’utopia, all’interno del centrodestra: “Il centrodestra unito è l’unica alternativa contro un centrosinistra che si è dimostrato totalmente inadeguato a rispondere alle esigenze dei cittadini. Gli stessi 5 Stelle quando sono stati chiamati ad assumersi responsabilità di governo hanno dimostrato di non avere le competenze necessarie”. E ancora: “Abbiamo subito tante provocazioni, molti schiaffi in faccia ma nonostante questo non perdiamo la speranza” dice riferendosi, indirettamente, alle polemiche con Edmondo Cirielli. Poi la deputata forzista aggiunge: “Quel che interessa ai cittadini non sono le diatribe interne al centrodestra, che sono anche stucchevoli e a volte disgustose. Per anni abbiamo dovuto inseguire le velleità di qualche leader. E’ arrivato il momento di mettere da parte i posizionamenti personali e di occuparci dei problemi dei cittadini”.

Quanto al dialogo con Giovanni Romano, che ha deciso di lasciare Fratelli d’Italia-An per dar vita ad un’associazione “Meridione Nazionale” con l’obiettivo di riaggredare il centrodestra dice: “Per aggregare non bisogna partire dalle leadership, ma da contenuti ed idee. C’è bisogno di rispondere alle istanze, alle paure ed anche alla rabbia dei cittadini per riuscire a incarnare le speranze. Per farlo bisogna partire dalla proposte. Da questo punto di vista penso che Romano possa essere e possa dare un contributo importante, del resto la sua storia personale parla per lui”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento