Crisi del Cilento, campagna d'ascolto di Forza Italia ad Ascea: ecco la data

Tra i temi oggetto del dibattito, l'annunciata riapertura dell'ospedale di Agropoli e le gravi condizioni in cui versa il nosocomio di Vallo della Lucania, le condizioni delle strade provinciali, il dissesto idrogeologico

Il gruppo consiliare di Forza Italia, rappresentato dai consiglieri provinciali Giuseppe Ruberto e Roberto Celano, terrà ad Ascea domani, martedì 23 luglio, il primo incontro di una campagna di ascolto in cui verranno coinvolti eletti, dirigenti di partito e simpatizzanti per "discutere sulle disfunzioni e sui gravissimi danni - si legge nella nota - prodotti alle comunità".

L'attacco

"Nel mentre l'Amministrazione provinciale, calpestando le istituzioni, organizza presso una sede pubblica un incontro di parte, le cui conclusioni sono affidate ad un parlamentare neppure eletto dal territorio - scrive Forza Italia - il nostro gruppo consiliare terrà proprio nel Cilento (domani 23 luglio alle ore 19:00 ad Ascea presso il ristorante “Da Franco Up All Night”) il primo incontro di una campagna di ascolto in cui verranno coinvolti eletti, dirigenti di partito e simpatizzanti per discutere sulle disfunzioni e sui gravissimi danni prodotti alle comunità da una filiera istituzionale che ha pensato più che all'interesse pubblico all'interesse alla gestione. Consapevoli che la filiera istituzionale, che la Provincia esalta come possibile soluzione di problemi, guidata da un sistema familiare che senza alcun ritegno ha esaltato lo strumento delle clientele come mezzo per far consenso, ha, invero, rappresentato solo una cappa asfissiante di potere ramificata e foraggiata al fine di controllare socialmente le comunità governate, Forza Italia vorrà ascoltare gli amici che vivono nel Cilento ed affrontare problemi atavici e mai seriamente considerati dalla fallimentare amministrazione regionale e provinciale.

I temi

"La gestione ormai al collasso del ciclo integrato dei rifiuti, la più volte annunciata riapertura dell'ospedale di Agropoli e le gravi condizioni in cui versa il nosocomio di Vallo della Lucania, le condizioni vergognose in cui sono ridotte le strade provinciali, il dissesto idrogeologico mai seriamente affrontato, lo spopolamento delle aree interne, saranno certamente tra i temi oggetto di dibattito e, conseguentemente, di azione politica da parte del gruppo consiliare col supporto del partito. Il Cilento e l'intera provincia, più che della già testata filiera istituzionale dei fallimenti, ha necessità di maggiore rispetto e di governi più concreti e capaci che hanno quale priorità la crescita dei territori piuttosto stanchi di racconti favolosi costantemente smentiti dalla realtà".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento