rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

"Il 25 aprile mi fa vomitare": frasi choc del dirigente dell'Asl Spinelli, l'ira della Cgil

De Luca: "Io lo inviterei ad esercitare queste nobili funzioni a casa sua, non in una struttura pubblica che può essere retta da persone civili e rispettose della nostra Costituzione e non da soggetti di questo tipo"

"Il 25 aprile, festa della Liberazione dal fascismo, oltre a vomitare mi viene anche da cagare". Ancora, "Come mai oggi 26 aprile già mi sento meglio rispetto a ieri? E dire che ieri mi sono astenuto totalmente dal vedere la televisione. Sarebbe stato veramente letale vista l’orgia di stronzate propinata dai media asserviti a un conformismo storico che ci ha portato alla distruzione di ogni idealità e senso di appartenenza". A scrivere tali frasi su Facebook è stato il dirigente dell'Asl, Pietro Spinelli.

Scoppia, inevitabilmente, l'ira dei sindacati: in particolare, la Cgil ha scritto al ministro Lorenzin, al governatore Caldoro, al prefetto e alla Procura della Repubblica per chiedere la rimozione di Spinelli dal suo incarico di commissario unico degli ospedali della Valle del Sele.

Ad intervenire sulla vicenda, anche il sindaco Vincenzo De Luca: "Vorrei chiedere al Presidente della Regione di licenziare il Commissario dell'Ospedale di Eboli Pietro Spinelli per ciò che ha scritto su Facebook a proposito del 25 aprile, ovvero che quella giornata lo fa vomitare. Io lo inviterei ad esercitare queste nobili funzioni a casa sua, non in una struttura pubblica che può essere retta da persone civili e rispettose della nostra Costituzione e non da soggetti di questo tipo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il 25 aprile mi fa vomitare": frasi choc del dirigente dell'Asl Spinelli, l'ira della Cgil

SalernoToday è in caricamento