rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Caso dei fratellini di Battipaglia: l'Udc fa appello al Ministro Orlandi e a Papa Francesco

I deputati Udc Paola Binetti e Angelo Cera, chiamano alla mobilitazione per "rispondere al grido d'aiuto che arriva da due bambini"

Riflettori puntati sul caso dei fratellini Cipriani di Battipaglia, stamattina, nella conferenza stampa a Roma, presso la Camera dei Deputati: l'Udc ha rivolto un appello al Ministro Orlando e a Papa Francesco. "Personalmente resto fiducioso e mi auguro una rapida soluzione, per un caso che vede alcune istituzioni cieche e sorde di fronte al dolore di due bambini e la loro mamma che sta lottando con grande forza e dignità ", ha detto il presidente provinciale Udc, Vincenzo Inverso.

I fratellini di Battipaglia sottratti nel marzo del 2013 alla madre Donatella Cipriani e dati in affidamento, dunque, sono stati al centro della conferenza: i deputati Udc Paola Binetti e Angelo Cera, chiamano alla mobilitazione per "rispondere al grido d'aiuto che arriva da due bambini". "Abbiamo sentito una storia drammatica. Il buon senso avrebbe voluto che un ufficio costruito intorno ai diritti della famiglia fosse stato capace di elaborare delle risposte adeguate", spiega Binetti. La decisione del tribunale dei minori di Salerno fa della "madre, il perno del nucleo familiare, l'elemento di penalizzazione. I bambini sono colpiti dalla piu' dolorosa delle separazioni". Binetti sottolinea "che in tutta questa storia si trova nessun elemento a carico della famiglia materna, sottoposta anche a perizia psichiatrica". A Donatella Cipriani, docente dell'Istituto alberghiero, presente oggi in conferenza stampa, viene contestata una sindrome da alienazione genitoriale, controversa dinamica psicologica disfunzionale, non riconosciuta come disturbo psicopatologico dalla grande maggioranza della comunità scientifica e legale internazionale. "Non c'è nessun elemento che confermi che ci troviamo davanti a una sindrome di obesità dei bambini e conseguentemente a un disturbo affettivo", sottolinea Binetti.

"In ogni caso - continua Binetti  illustrando gli aspetti salienti di una proposta di legge a sua firma - è necessario che ci sia nei tribunali non solo un luogo di giudizio, ma anche un luogo di monitoraggio, che serva a capire quando una decisione presa non e' congruente. Ci auguriamo che il ddl possa essere calendarizzato presto". Angelo Cera si schiera al fianco della famiglia di Battipaglia chiamando in causa il ministro Orlando: "Deve immediatamente intervenire, anche attraverso la spedizione degli ispettori al tribunale dei minori di Salerno perchè riteniamo che alcuni manovrano questo tribunale. Pensiamo che ci sia dietro qualcosa che noi riusciamo solo a immaginare", spiega. "Ad oggi- aggiunge- due bambini sono rinchiusi a mo' di ergastolo. E non mi sta bene la risposta che Orlando ha dato all'interrogazione parlamentare perchè non puo' limitarsi a riferire quello che la burocrazia gli mette davanti. Io non mi voglio vergognare di avere un ministro inetto che su denunce precise non interviene". Cera si rivolge, infine, a Papa Francesco: "Bisogna rispondere al pianto di due fratellini. Faccio anche appello a Papa Francesco che parli di questi bambini perchè non meritano di essere dimenticati".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso dei fratellini di Battipaglia: l'Udc fa appello al Ministro Orlandi e a Papa Francesco

SalernoToday è in caricamento