rotate-mobile
Politica

Stop al Frecciarossa Salerno-Roma delle ore 5.15: l'ira di Iannone (FdI)

Il senatore del partito di Giorgia Meloni annuncia la presentazione di una nuova interrogazione al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture

Stop al treno Frecciarossa Salerno-Roma delle ore 5.15. A denunciarlo è il senatore salernitano e commissario regionale di Fratelli d’Italia Antonio Iannone, che attacca gli esponenti dei partiti che sostengono il Governo Draghi: “Ci risiamo, alla faccia di quei parlamentari di maggioranza che mesi fa assicuravano che la freccia Salerno-Roma delle 5,15 non sarebbe mai stata soppressa. Dal sito di Trenitalia è scomparsa ancora una volta la freccia in questione e dal primo di aprile non è più possibile prenotare questo essenziale collegamento, che consente ai pendolari della provincia di Salerno di essere in orario a Roma per prendere, puntualmente, servizio al proprio posto di lavoro”.

L'interrogazione 

Il senatore del partito di Giorgia Meloni annuncia la presentazione di una nuova interrogazione al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture “per dare voce a questi cittadini che già conducono una vita di sacrifici per tenere insieme lavoro e famiglia, pagando abbonamenti certamente non economici. Non si capisce perchè si tenti periodicamente di sopprimere questo collegamento, tenendo conto che quello successivo delle ore 5,51 non è utile ad essere a Roma per la presa in servizio alle ore 8. Trenitalia deve farsene una ragione: la freccia delle 5,15 deve continuare ad essere garantita, non c’è assolutamente alcuna ragione perchè sia soppressa in quanto ai pendolari salernitani va assicurato il diritto alla mobilità" conclude Iannone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al Frecciarossa Salerno-Roma delle ore 5.15: l'ira di Iannone (FdI)

SalernoToday è in caricamento